Con questi adesivi potrete eseguire azioni (quasi) toccando la vostra pelle (foto)

Matteo Bottin

Perché dover indossare ingombranti dispositivi quando potremmo usare il nostro corpo per controllare lo smartphone? Questa è l’idea che sta dietro la ricerca del professore Jürgen Steimle dell’Università di Saarland, in Germania. Il gruppo di ricerca ha presentato una nuova tecnologia chiamata Multi-Touch Skin.

Di cosa si tratta? Beh, è un sottile strato di PET (polietilene) bidimensionale con all’interno due strati di elettrodi che vengono disposti nel materiale a formare una griglia. Ogni settore della griglia è sensibile al tocco (esattamente come lo schermo di uno smartphone) ed è quindi in grado di compiere azioni se programmato in maniera corretta. Supporta addirittura il multitouch!

Per ora non si tratta di un dispositivo perfettamente isolato, perché per ora ogni “pezzo” di pelle (che può essere incollato ovunque sul corpo) dev’essere collegato direttamente ad un microchip connesso ad un Raspberry Pi Zero.

Cosa può fare il sistema? Teoricamente i campi di applicazione sono infiniti, ma per ora i ricercatori sono riusciti a creare un braccialetto che controlla il colore (tramite rotazione di due dita) e la luminosità (trascinando due dita) di una lampada a LED, uno sticker da porre dietro l’orecchio per il controllo totale delle tracce multimediali, uno per inviare un SMS in automatico e uno per controllare le chiamate.

Una tecnologia sicuramente interessante che potrebbe rappresentare il futuro dei dispositivi indossabili. Già le “demo” preparate dai ricercatori riescono a esprimere le ampie capacità di questi adesivi, non ci resta che aspettare sviluppi futuri.

Via: Engadget, NewAtlasFonte: Uniniversità di Saarland