Alexa si dimenticherà ciò che gli abbiamo chiesto, con un semplice messaggio vocale (aggiornato: ora in Italia)

Enrico Paccusse - La funzione è disponibile già da oggi in inglese, non dovrebbe tardare ad arrivare in italiano

Giornata di novità in casa Amazon: in contemporanea con la presentazione del nuovo componente della famiglia, Echo Show 5, sono state introdotte alcune funzioni relative alla privacy, che mirano a tranquillizzare gli utenti che vogliono interagire con Alexa.

Alexa, delete everything I said today” è ciò che potranno dire da oggi gli anglofoni per rimuovere in un’istante tutte le registrazioni dei comandi vocali avvenute durante la giornata, e presto sarà abilitato un ulteriore comando vocale per cancellare selettivamente solo l’ultima registrazione effettuata.

LEGGI ANCHE: Amazon lancia il nuovo Fire 7: miglior processore, stesso prezzo

Un rinnovato Alexa Privacy Hub (attivo momentaneamente solo negli Stati Uniti) darà inoltre maggiore controllo all’utente su tutti i dati che i dispositivi Alexa raccolgono, oltre che informazioni dettagliate su come questi vengano raccolti.

Nel comunicato stampa non vengono specificate le tempistiche per l’arrivo in Italia di tali novità, ma non abbiamo motivo di credere che possano tardare più di tanto (soprattutto per quanto riguarda le interazioni vocali). Se non volete aspettare, sappiate che la funzione è già disponibile in versione “manuale” nell’account Amazon, alla sezione Privacy di Alexa. Vi terremo comunque informati in caso di futuri aggiornamenti.

Aggiornamento28/06/19

A distanza di un mese esatto dall’annuncio, Amazon porta le funzioni sopra citate anche in Italia. I comandi vocali sono: “Alexa, cancella quello che ho appena detto” o “Alexa, cancella tutto quello che ho detto oggi“.

Aggiunta anche una sezione alla pagina del sito di Amazon dedicata alla privacy di Alexa, con cui potrà essere attivata/disattivata la possibilità di pronunciare tali comandi vocali e con cui potranno essere gestite singolarmente tutte le interazioni vocali avvenute con il dispositivo (foto in allegato).

Via: AndroidPolice