Amazon Go diventa un supermercato alimentare in USA: sarà anche il nostro futuro?

Vincenzo Ronca -

Non è la prima volta che parliamo di Amazon Go, il nuovo concetto di store fisico secondo il colosso di Jeff Bezos che è molto centrato sull’efficienza e l’automazione. La stessa concezione è stata appena estesa agli alimentari.

A Seattle Amazon Go ha aperto il suo primo store contenente anche articoli alimentari, tanto da essere equivalente a un classico supermercato. Il nuovo Amazon Go contiene tanti sensori, tanti meccanismi di automazione per fare la spesa e pochissimo personale umano. Gli unici addetti umani presenti sono quelli che ispezionano i documenti d’identità necessari per l’acquisto di alcolici. Sono presenti però pochi prodotti freschi, nessuno di questi è da banco a causa delle difficoltà che potrebbero sorgere relativamente all’erogazione dei prodotti stessi.

LEGGI ANCHE: siamo stati da Amazon Go a New York

Dilip Kumar – il vicepresidente di Amazon Go – ha dichiarato che le potenzialità di questo tipo di supermercati non hanno limiti: i piani dell’azienda sono di analizzare i risultati e, se il successo arriverà, espanderli esponenzialmente anche in termini di grandezza e gamma di prodotti venduti. Il piano a breve termine consiste nell’aprirne almeno 3.000 entro il 2021 negli Stati Uniti.

E in Italia? Come per gli Amazon Go classici non conosciamo eventuali piani di Amazon di tuffarsi in questo business dalle nostre parti. Per capire effettivamente cosa significa acquistare da Amazon Go vi suggeriamo di leggere a proposito della nostra esperienza.

Aggiornamento

Abbiamo parlato della notizia anche nel nostro podcast, SmartWorld News

Ascolta “02/03 -Novità Apple, Amazon Go e Facebook su Windows 10” su Spreaker.

Via: EngadgetFonte: The Wall Street Journal