Amazon Go apre oggi: come funziona il futuristico supermercato senza casse e senza commessi (video)

Giuseppe Tripodi

Vi ricordate di Amazon Go? Era il lontano 2016 quando parlavamo per la prima volta di questo futuristico supermercato in cui non ci sono casse né impiegati, né file né scontrini: con circa un anno di ritardo rispetto a quanto previsto (le stime iniziali parlavano di inizio 2017) oggi il primo negozio del genere ha aperto a Seattle, proprio accanto al quartier generale di Amazon.

Ma come funziona questo supermeraket completamente automatico? All’ingresso sono presenti dei tornelli (simili a quelli delle metropolitane), dove far scannerizzare il proprio codice cliente, ma una volta dentro non ci si deve più preoccupare di nulla: si prendono i prodotti, si mettono in busta e si esce, senza casse, file o scontrini di alcun tipo. Dopo alcuni istanti vi verrà addebitato l’importo dovuto, che verrà scalato dal proprio conto Amazon.

Questo è possibile grazie ad un complesso sistema basato su computer vision, intelligenza artificiale e vari sensori che monitora tutto quello che i singoli clienti prendono dagli scaffali, aggiungendolo ad un carrello virtuale collegato al proprio account Amazon. E sì, il sistema si accorgerà anche se cambiate idea e rimettete a posto quel sandwich al tonno, rimuovendolo dal carrello. Gli unici dipendenti in carne ed ossa che lavorano al negozio sono lo staff che lavora in cucina e un impiegato addetto a controllare i documenti di chi compra alcolici.

In ogni caso, è bene specificare che non si tratta di un supermercato in cui acquistare di tutto: all’interno di Amazon Go si trovano principalmente piatti pronti e bevande. Anche per questa ragione, l’intera esperienza utente è pensata per una spesa rapida: l’idea è che l’acquirente entri nel negozio, scelga cosa vuole mangiare e bere ed esca nel giro di pochi minuti.

Per farvi un’idea su come funziona Amazon Go vi suggeriamo di dare un’occhiata al video qui sotto e magari di leggere il report di Recode, mentre qui sotto potete trovare le app per Android e iOS necessarie per entrare nel negozio – nel caso vi trovaste a Seattle, non si sa mai!

Via: Engadget