Amazon sarebbe al lavoro su frigoriferi smart, capaci di ordinare in automatico gli alimenti che mancano

Amazon sarebbe al lavoro su frigoriferi smart, capaci di ordinare in automatico gli alimenti che mancano
Federica Papagni
Federica Papagni

Lo stesso team di Amazon che ha lavorato alla realizzazione dei negozi fisici del colosso dell'e-commerce privi di cassa e di personale (Amazon Go), starebbe lavorando ad un nuovo progetto che vede come protagonista indiscusso il frigorifero smart.

Denominato internamente con il nome di "Project Pulse", questo elettrodomestico intelligente oltre ad adempiere alla canonica funzione refrigeratrice, sarebbe anche in grado di tener traccia del contenuto del contenuto conservato al suo interno e delle abitudini di consumo dell'utente, così da prevederne le necessità e da provvedere all'invio dell'ordine a negozi di alimentari come Amazon Fresh.

Ma le sue capacità non si fermerebbero qui perché, secondo quanto affermato da Business Insider, sarebbe in grado anche di tener conto delle date di scadenza e di suggerire ricette in base ai prodotti contenuto nel frigo.

Amazon sarebbe al lavoro su questo progetto da almeno due anni, e per coordinarlo ha chiamato in causa una personalità che fa dell'intelligenza artificiale il suo settore di massima competenza, Gopi Prashanth

Non è ancora possibile sapere con certezza se, quando e dove l'azienda di Bezos introdurrà questo prodotto, ma probabilmente per la sua realizzazione collaborerà con altri produttori maggiormente addentri in questo campo.

Certamente non parliamo di una reale novità, dal momento che società come Samsung e LG hanno già offerto agli utenti elettrodomestici in grado di identificare il cibo, connettersi ad assistenti digitali come Bixby e, in alcuni casi, anche ordinare facilmente più prodotti alimentari. Però, la marcia in più dell'articolo di Amazon sarebbe, ad esempio, la sua rete di negozi di alimentari. 

Inoltre, se mai vedrà la luce rappresenterà un ulteriore passo mosso dalla società per entrare nelle case degli utenti ed espandere ancora di più il suo mercato. 

Via: The Verge

Commenta