Apple aggiorna tutti i dispositivi: ecco iOS 14.6, watchOS 7.5 e macOS 11.4

Apple aggiorna tutti i dispositivi: ecco iOS 14.6, watchOS 7.5 e macOS 11.4
Giuseppe Tripodi
Giuseppe Tripodi

Apple ha rilasciato nuovi aggiornamenti per i suoi sistemi operativi e, come da tradizione per la società di Cupertino, gli update arrivano contemporaneamente per tutti i dispositivi. Sono infatti disponibili gli update a iOS 14.6, iPadOS 14.6, tvOS 14.6, watchOS 7.5 e macOS 11.4.

Vediamo in dettaglio cosa c'è di nuovo.

iOS 14.6 / iPadOS 14.6

La più importante novità di iOS 14.6 è l'introduzione dei podcast in abbonamento: la funzione è già attiva anche in Italia, anche se al momento non sembrano esserci contenuti in esclusiva in lingua italiana.

Negli Stati Uniti, c'è una novità importante anche per Apple Card, che ora può essere condivisa da sei membri della stessa famiglia.

tvOS 14.6 e HomePod 14.6

Nuovi update per Apple TV e HomePod: con tvOS 14.6, le Apple TV HD e Apple TV 4K possono supportare la qualità lossless di Apple Music (non ancora disponibile per HomePod).

Per quanto riguarda il resto, non ci sono altre grandi novità da presentare, se non i consueti bugfix e miglioramenti.

watchOS 7.5

Il nuovo aggiornamento di watchOS introduce il supporto alle watchface per celebrare il Pride, da abbinare ai nuovi cinturini lanciati qualche giorno fa.

Inoltre, anche qui arriva il supporto per i podcast a pagamento e la possibilità di condividere la Apple Card tra i membri della famiglia.

macOS 11.4

Anche macOS 11.4 è finalmente disponibile per tutti i Mac supportati. La nuova versione del sistema operativo di Apple introduce la possibilità di ascoltare i podcast a pagamento, diversi bugfix e miglioramenti e il supporto a tre GPU AMD basate sull'architettura Navi RDNA2 (6800, 6800XT e 6900XT).

Inoltre, macOS 11.4 risolve un importante problema di sicurezza: come riportato dallo sviluapptore Jamf e confermato da Apple stessa a TechCrunch, esisteva un malware chiamato XCSSET che permetteva di catturare screenshot e, teoricamente, avrebbe potuto accedere al disco e registrare lo schermo, il tutto ovviamente senza autorizzazione.

Il malware in questione colpiva solo gli sviluppatori infettando progetti Xcode, ma l'exploit che veniva utilizzato è stato fixato con la nuova versione 11.4 di macOS.

Commenta