Apple continua a lavorare dietro le quinte per sviluppare la sua auto elettrica a guida autonoma

Roberto Artigiani Emergono oggi i colloqui tenuti con Canoo, una startup specializzata nel settore

Che Apple stia lavorando “in segreto” al possibile sviluppo di un’auto elettrica non è davvero un mistero, per chi segue il settore tecnologico. Il cosiddetto “Project Titan” è attivo da diverso tempo e nel corso degli anni ha cambiato forma più volte fino a focalizzarsi sulle vetture a guida autonoma, vera frontiera dell’automotive.

Oggi scopriamo che la società di Tim Cook ha portato avanti colloqui con Canoo, una startup californiana, specializzata nella progettazione e costruzione di veicoli elettrici ad elevata automazione. In particolare le trattative sembrano aver ruotato intorno a diversi tipi di impegno: dall’investimento puro e semplice a una vera e propria acquisizione. Tutto si è però fermato anzitempo e Canoo si è quotata in borsa in maniera indipendente alla fine del 2020.

LEGGI ANCHE: Tutto sul CES in corso

Niente di davvero nuovo sotto il sole quindi, ma la notizia riaccende l’interesse attorno ai progetti di Cupertino che, si ipotizza, prevedano il lancio di una vettura elettrica a guida autonoma entro il 2024. Finora si è parlato di una collaborazione con Hyundai, per la produzione, ma l’interesse verso una piccola realtà come Canoo, dimostra che Apple sta cercando partner anche per il design tecnico.

La startup appare particolarmente attraente per via della sua piattaforma scalabile chiamata “skateboard” che consente di integrare molti componenti elettronici nel veicolo aumentandone notevolmente le potenzialità di sviluppo e la flessibilità nello sfruttamento degli spazi (ad esempio, la piattaforma prevede lo “steer-by-wire”, la sostituzione del piantone dello sterzo con un servosterzo elettronico comandabile elettronicamente).

Via: The Verge