Apple si unisce a Google, Facebook e Twitter e aderisce al Data Transfer Project

Giuseppe Tripodi Si tratta di un progetto open source che vuole facilitare il trasferimento dei dati tra le piattaforme

Ad un anno dal lancio del Data Transfer Project, Apple si è unita all’elenco di grandi nomi che avevano già aderito all’ambizioso progetto. Dopo Google, Facebook, Twitter, Microsoft e altre aziende, l’adesione della società della mela conferma che questo sistema sarà un’ottima risorsa per gli utenti, una volta completato.

Per chi non lo conoscesse ancora, il Data Transfer Project è un progetto open source lanciato nel 2018 che punta a facilitare il trasferimento dei dati degli utenti tra diversi provider cloud. Ad esempio, oggi per portare le proprie foto da Facebook ad iCloud, è necessario scaricarle tutte in locale e ricaricarle sul cloud di Apple: quando il Data Transfer Project sarà a regime, invece, basterà un clic per trasferire i propri dati da una piattaforma all’altra.

LEGGI ANCHE: Le vendite di iPhone sono calate, ma Apple non se la passa affatto male

Attualmente il Data Transfer Project è ancora in una fase embrionale di sviluppo e non ci sono ancora date precise su quando verrà lanciato: per saperne di più o per provarlo in anteprima, vi rimandiamo al sito ufficiale.