Enorme leak su Apple Glass, svelato anche il prezzo

Giuseppe Tripodi - Il leaker Jon Prosser sostiene di aver visto un prototipo di Apple Glass in video e racconta tutto quel che ha scoperto

Apple sta investendo da tempo sulla Realtà Aumentata ed è stato confermato più volte, da più fonti, che la società della mela stia lavorando da tempo ad un paio di occhiali smart destinati proprio alla realtà aumentata.

Il leaker Jon Prosser sostiene di aver visto un video che mostra in azione un prototipo di questi occhiali e nell’ultimo video pubblicato sul canale di Front Page Tech svela tutto quel sa su questo prossimo, futuristico dispositivo.

In primo luogo il nome: si chiameranno proprio Apple Glass, seguendo la stessa filosofia di Apple Watch.

Il prezzo sarà sorprendentemente basso, almeno tenendo in considerazione quel che fu il prezzo dei Google Glass: 499$, più eventuali spese per le lenti graduate.

Secondo quanto riferito, gli Apple Glass saranno quasi indistinguibili da un paio di normali occhiali da vista: d’altra parte, non sarà necessaria una grande dotazione hardware, poiché l’elaborazione dati avverrà tutta su iPhone, esattamente come avevamo già visto con il primo Apple Watch.

A proposito del design, Prosser sostiene di aver visto un prototipo in plastica, ma non esclude che la variante finale possa esser realizzata con altri materiali. Inoltre, nel prototipo a cui si fa riferimento, era incluso solo un sensore LiDAR per la percezione della profondità e nessuna fotocamera: la ragione di questa assenza è la tutela della privacy. Apple vorrebbe escludere che gli occhiali vengano usati per filmare gente contro la propria volonta e, quindi, è probabile che questa scelta verrà mantenuta anche nella versione finale.

Il sistema operativo a bordo sarà basato su un’interfaccia chiamata Starboard, un nome che era già apparso nel codice di iOS 13. Entrambe le lenti fungeranno da display e mosteranno l’interfaccia, ma questa sarà completamente invisibile dall’esterno. Tuttavia, pare che a causa di limitazioni tecniche, non sarà possibile montare lenti scure: insomma, gli Apple Glass saranno somiglieranno a dei normali occhiali ma non saranno disponibili in versione occhiali da sole.

Non ci sono ancora informazioni sulla possibile autonomia, ma Prosser sostiene che la ricarica sarà wireless, poggiando gli occhiali sottosopra su un apposito stand in plastica.

Gli Apple Glass saranno controllabili tramite gesture, eseguite sulle astine degli occhiali ma anche davanti agli occhiali stessi (e quindi inquadrate dal sensore LIDAR). Inoltre, sembra che Apple preveda l’interazione con altri oggetti tramite la scansione di codici QR proprietari: probabilmente si tratta proprio di quei codici QR circolari che abbiamo già visto e che proverrebbero da iOS 14.

Gli Apple Glass potranno interagire scansionando appositi codici QR circolari

Secondo quanto riferito da Prosser, Apple avrebbe intenzione di annunciare gli Apple Glass quest’anno, come One more thing alla fine dell’evento di lancio di iPhone 12. A tal proposito, secondo il leaker, la società della mela avrebbe già deciso di posticipare la presentazione di iPhone 12 ad ottobre a causa dell’emergenza sanitaria legata al nuovo coronavirus.

Tuttavia, sempre secondo Prosser, Apple sarebbe pronta a rinviare l’annuncio all’evento di marzo 2021, nel caso in cui anche ad ottobre non fosse possibile avere la presenza dei giornalisti in sala.

Nonostante l’annuncio a fine 2020 o inizio 2021, secondo Prosser gli Apple Glass arriveranno sul mercato molto più tardi: a fine 2021 o inizio 2022, il che confermerebbe quanto previsto anche da Ming-Chi Kuo.

C’è da fidarsi? Jon Prosser ha un passato altalenante come leaker (in passato aveva preso qualche cantonata con i Pixel), ma sembrerebbe aver trovato una fonte affidabile per Apple e le sue anticipazioni su iPhone SE si sono rivelate corrette. Inoltre, questo report sembra fin troppo dettagliato per non essere basato su qualcosa di reale: insomma, è probabile che il leak sia veritirero e che oggi sia l’inizio di una lunga serie di rumor su Apple Glass.

Aggiornamento

Abbiamo parlato della notizia anche nel nostro podcast, SmartWorld News

Ascolta “20/05 – Apple Glass, Ok Noodle e Facebok Shops” su Spreaker.