ASUS, Philips ed altri indagati per manipolazione dei prezzi in Europa

Cosimo Alfredo Pina

ASUS, Philips, Pioneer e Denon & Marantz, ecco i nomi delle aziende che sono entrate nel mirino dell’antitrust dell’Unione Europea. Al centro dell’indagine ci sarebbe un comportamento delle aziende relativo alla politica sui prezzi presso i rivenditori.

L’accusa indica infatti che le aziende in questione avrebbero imposto ai rivenditori online quali prezzi adottare per dispositivi come notebook, TV, Hi-Fi e smartphone e, di conseguenza, influenzarli su una scala ben più ampia, visto che molti negozi online usano strumenti di analisi sugli altri store per scegliere a che cifra proporre gli articoli.

Per ora l’autorità non ha altri dettagli da condividere e l’indagine è ancora in una fase preliminare, anche se Philips avrebbe dichiarato ai colleghi di Engadget che sta collaborando con la Commissione Europea già dal 2013. Vedremo nei prossimi mesi (ed anni) come la cosa si evolverà e soprattutto se si rifletterà sui prezzi finali.

Via: EngadgetFonte: Commissione Europea