Audio-Technica M50xBT: le ottime M50x diventano wireless (foto)

Matteo Bottin

I più informati nel campo delle cuffie conosceranno le Audio-Technica M50x. Queste cuffie, nate nel 2007 come M50 e aggiornate nel 2014 aggiungendo il cavo removibile, oggi fanno un ulteriore passo avanti e acquisiscono la connettività Bluetooth, ottenendo il nome M50xBT.

A prima vista assomigliano molto alle “vecchie” M50x, e Audio-Technica assicura che suonano anche allo stesso modo. Questo perché le M50xBT sono state progettate con in mente l’ottimizzazione della connessione wireless.

In realtà l’azienda assicura che le M50xBT suonano allo stesso modo delle M50x quando collegate via Bluetooth, mentre suonano diversamente (ovvero: peggio) quando collegate con il cavo opzionale da 3,5mm. I driver all’interno dei padiglioni sono stati calibrati in modo tale da avere al stessa resa delle M50x. In più all’interno troviamo un convertitore digitale-analogico per migliorare la resa sonora.

Parlando di connettività troviamo il Bluetooth 5 con il supporto ai codec AAC e ApX, mentre l’autonomia si attesta sulle 40 ore di utilizzo. Purtroppo non troviamo la cancellazione attiva del rumore (strano per questa fascia), ma parliamo di cuffie chiuse, dunque già provviste di cancellazione del rumore “passiva” dovuta al form factor.

Dove non rinunciano, invece, è l’integrazione con Siri e Google Assistant. Questi possono essere richiamati con un tap prolungato sui controlli touch posti sul padiglione sinistro. Una nota stonata è la presenza della microUSB invece della USB-C: l’azienda ha risposto a questa “pecca” dicendo (parafrasando) “che per ottenere una cuffia del genere ad un prezzo così da qualche parte dovevano pur risparmiare”.

Il prezzo? 199€. Le Audio-Technica M50xBT saranno disponibili in Europa purtroppo solo a partire da gennaio, e si troveranno praticamente solo online. Negli USA, invece, sono disponibili per l’acquisto già da ora.

Via: The Verge
  • Max Ignone

    le jbl pompano gia’ bene,punto