Avete mai visto una motocicletta a guida autonoma? BMW ci prova con la sua (video)

Vincenzo Ronca

BMW ha deciso di rendere pubblici i lavori svolti sullo sviluppo della sua moto a guida autonoma. L’obiettivo? Ridurre gli incidenti ed i rischi per i motociclisti, considerando che questa categoria ha un tasso di mortalità 20 volte superiore a quello degli automobilisti.

BMW Motorrad, la divisione dedicata alle due ruote della casa tedesca, sta lavorando ad un software che gestisce in maniera totalmente autonoma la motocicletta: i risultati sono quelli osservabili nel video riportato in basso, il veicolo si conduce da solo, in totale autonomia anche nell’effettuare curve e frenate d’emergenza. L’obiettivo sarebbe quello di offrire ai motociclisti delle condizioni più stabili e sicure nelle situazioni critiche.

LEGGI ANCHE: Fujifilm X-T100, la recensione

La questione della sicurezza nell’ambito della guida autonoma per le moto è più intricata rispetto a quella per questo tipo di guida applicata alle automobili: la presenza del motociclista a bordo della moto influenza molto di più il veicolo rispetto a quanto fa il conduttore dell’auto, e questo assume un’importanza rilevante nel caso di frenata d’emergenza, la quale potrebbe catapultare il conducente in avanti.

Per questo il lavoro di BMW Motorrad su questo tipo di tecnologia non è ancora concluso e pronto per il grande pubblico. Vi aggiorneremo se dovessero emergere ulteriori novità sulla vicenda.

Via: The Verge