Avete un sito? Ecco la lampada made in Italy che fa per voi! (foto e video)

Cosimo Alfredo Pina

Nasce in Italia, da un’idea di Giulio Pons ed Andrea Barra, WPLight. Si tratta di una lampada smart pensata principalmente per chi ha un sito basato su WordPress, ma interessante anche per gli smanettoni.

Il funzionamento di WPLight è molto semplice. Si collega ad una microUSB per alimentarla, si configura la sua connessione Wi-Fi e poi con un plug-in per WordPress si decide quale evento la farà lampeggiare, come ad esempio commenti e nuovi articoli.

LEGGI ANCHE: Bonjour è la sveglia smart che vuole migliorare le vostre giornate

Le API open source permettono poi, con un po’ di praticità con la programmazione, di interfacciare la lampada potenzialmente a qualsiasi app o servizio. Un simpatico gadget, piccolo e dal design curato, che però ha bisogno di fondi per diventare un prodotto vero e proprio.

Infatti per ora WPLight è su Kickstarter, dove potete contribuire all’obiettivo di 6.000€ della campagna di finanziamento, prenotandone una a partire da 20€.


WPLight
La lampada IoT per siti web

  • Se hai un magazine con molti autori puoi farla lampeggiare quando gli autori hanno inserito degli articoli che aspettano l’approvazione per andare online ( avviso );
  • Può lampeggiare ad ogni condivisione ( monitor );
  • Può lampeggiare quando qualcuno si iscrive al sito o alla newsletter ( monitor );
  • Se vuoi un sito sempre aggiornato, puoi farla accendere quando ci sono degli aggiornamenti disistema da installare ( avviso ).
    E così via… ci sono moltissime possibilità per questo dispositivo IoT.

    WordPress e API per sviluppatori

    Le lettere “WP” all’inizio del nome stanno per WordPress .
    La lampada, infatti, è stata pensata per i siti realizzati con WordPress, il più diffuso CMS ( Content Management System) gratuito utilizzato in tutto il mondo per realizzare siti di qualunque tipo.
    In particolare la lampada funziona tramite un plugin di WordPress che permette di scegliere la regola che fa accendere la luce.
    Per usarla non bisogna sapere scrivere alcuna riga di codice. Va solo collegata e configurata.

    Inoltre, è disponbile una API per sviluppatori che rende facile per qualunque linguaggio e qualunque sistema comunicare con la lampada. Così ogni sviluppatore è libero di creare le proprie regole ed utilizzare la lampada come vuole.

    Se sei uno sviluppatore, praticamente, potresti far lampeggiare la WPLight per le tue nuove email in arrivo, oppure quando un server va è down, oppure potrai collegarla a servizi esterni come IFTTT e collegarla con un sacco di altri dispositivi e servizi.

    Come si configura la WPLight

    La lampada è facile da configurare, basta attaccare la spina e tramite cellulare cercarla tra le connessioni wifi, una volta selezionata chiede di inserire alcune informazioni: i dati per l’accesso ad internet tramite wifi e l’indirizzo del sito WordPress a cui collegarsi.
    Sul sito WordPress basta installare il plugin della lampada (disponibile direttamente tra quelli della repository ufficiale di WordPress) e selezionare la regola che comanda la lampada.
    E’ possibile togliere la spina alla lampada e ricollegarla in un secondo momento, dato che tiene in memoria i dati inseriti.

    Regole per far accendere la WPLight

  • nuovi commenti da approvare
  • nuovi articoli in attesa di revisione
  • nuovi articoli in bozza
  • nuovi aggiornamenti di WordPress o di plugin
  • qualunque nuovo aggiornamento di WordPress (traduzioni, temi…)
  • ordini in attesa in WooCommerce e WP Commerce
  • fa un lampeggio ad ogni share/like/tweet sui social
  • lampeggia quando ci sono nuovi form di contatti compilatied altre ancora…

Altri dettagli

Micro USB / Alimentazione : la lampada è alimentata con una micro USB, non ha batterie. Si può quindi collegare sia al computer con un normale cavo USB, che con un alimentatore standard per cellulare (tipo quelli Android) o un qualunque alimentatore con cavetto micro USB.

Wifi: La lampada ha al suo interno una scheda wifi e non necessita di un computer per funzionare, è autonoma e si collega direttamente ad Internet tramite il wifi che viene configurato la prima volta.

Scalabilità : si possono collegare più WPLight allo stesso sito WordPress e scegliere regole diverse per ogni lampada.

Velocità del lampeggio : la lampada lampeggia ad una velocità variabile, incrementale, per esempio se ci sono molti commenti da approvare lampeggerà più velocemente.

Open per gli sviluppatori : gli sviluppatori possono creare le proprie regole per far accendere la lampada.