Avremmo potuto avere un Macbook Air da 15 pollici. 13 anni fa

Guido Zipo

La battaglia legale tra Apple e Epic ha portato alla luce dei documenti molto interessanti di 13 anni fa. In particolar alcune mail scritte da Steve Jobs in persona, rese note dall’account twitter TechEmails. In queste mail l’ormai ex cofondatore e amministratore delegato di Apple parlava della possibilità di dare il via alla progettazione di un MacBook Air da 15 pollici.

La mail in questione è una stampa dell’agenda di una riunione del team esecutivo dell’agosto 2007, due mesi dopo il lancio dell’iPhone originale. In cui, tra le altre cose veniva menzionato un dispositivo “tablet“, che sarebbe diventato con tutta probabilità il futuro iPad. Il fatto curioso è che tale dispositivo, secondo i piani di allora, sarebbe dovuto essere inserito nella categoria Mac. Affiancando quindi i due portatili: l’Air e il Pro.

LEGGI ANCHE: La Macchina da scrivere LEGO è ufficiale

Come è ormai noto a tutti Apple però optò per quella che, con il senno di poi, possiamo dire fu la scelta migliore. Ovvero progettare l’iPad con una piattaforma basata su ARM molto più leggera ed efficiente da un punto di vista energetico rispetto ad una controparte Intel.

Altre note scritte a mano, presumibilmente dallo stesso Jobs, menzionano un dispositivo “Super nano“: una variante inedita di iPod, che logicamente non vedremo mai.