Beats Solo Pro ufficiali: cuffie on-ear, design nuovo e porta Lightning (solo quella)

Matteo Bottin

Proprio in parallelo con la presentazione di Google dei nuovi Pixel 4, Beats by Dre (o, per meglio dire, Apple) ha annunciato le nuove cuffie on-ear wireless Solo Pro. Parliamo del modello successivo delle Beats Solo, cuffie talmente popolari da aver raggiunto le 30 milioni di unità vendute.

Beats considera le Solo Pro facenti parte della “nuova generazione” di dispositivi iniziata a marzo con le Powerbeats Pro. E lo si vede subito dal design: sebbene non stravolgano l’estetica della famiglia Solo, le linee sono molto più morbide ed è stato abbandonato il colore lucido in favore di tonalità opache. Inoltre, le bande in alluminio sporgono dagli elementi gommati per dare una maggiore sensazione “premium” durante l’utilizzo.

Per di più, l’alluminio dovrebbe garantire una maggior aderenza e qualità costruttiva. Non solo, ma permetterebbe di migliorare anche la cancellazione del rumore (che c’è, ed è attiva) garantendo un miglior isolamento acustico.

Non troviamo alcun tasto di accensione: le Solo Pro si spengono automaticamente quando piegate e riposte nella custodia. C’è però un tasto circolare per l’attivazione della cancellazione del rumore (Pure ANC). Per la ricarica dovrete accontentarvi della porta Lightning, e manca completamente un ingresso jack audio da 3,5mm.

Sì, le Beats Pro (come intuibile) sono pensate per essere utilizzate con un iPhone: è presente anche il chip H1 di Apple per l’utilizzo di Siri senza mani. Sono anche compatibili con la condivisione dell’audio introdotto in iOS 13.1.

Attenzione anche ai dettagli: l’area a contatto con la pelle è aumentata del 70% (non si direbbe), e anche la forza di chiusura sulla testa è stata testata in modo tale che non dia fastidio con un utilizzo prolungato. Arriva anche la resistenza al sudore, dunque potrete portarle in palestra.

Autonomia dichiarata: 22 ore con cancellazione del rumore, fino a 40 ore senza. Prezzo e disponibilità: 299,95€ con spedizioni a partire dal 30 ottobre. Vi hanno già convinto? Potete già acquistarle andando a questa pagina. Quale colore vi piace di più?

Via: The Verge
  • Ciaoiphone4

    Se hanno inserito la porta lightning anche in queste dopo l’iPhone 11, vuol dire che vogliono usarla ancora per parecchio tempo e lasciare l’Usb-C solo per l’iPad Pro…
    Si vede cheAapple per i dispositivi mobili preferisce lasciare la lightning (vedi iPad 10.2, iPad Air, iPhone, AirPods, iPod, Beats, mouse, trackpad, tastiera, Siri Remote), mentre per i pc o dispositivi paragonabili a quelli preferisce il passaggio all’USB-C (vedi iPad Pro, MacBook, MacBook Air,, MacBook Pro), dove ha maggior senso avere meno porte, ma con più compatibilità.