BTicino Smarther: ora potete aumentare o diminuire la temperatura a voce, con Google Home o Assistant (foto)

Enrico Paccusse

Due anni fa ve ne avevamo parlato in anteprima, ed ora Smarther, il termostato intelligente di BTicino, guadagna la compatibilità importante con Google Home (e Assistant) così da permettere a tutti gli utenti che hanno il prodotto di gestire le funzioni tramite semplici comandi vocali.

Ok Google, imposta il termostato a 20 gradi” – sarà quanto necessario per regolare la temperatura della propria casa, ma non è tutto. Tramite l’action, disponibile nello store dedicato, si può anche conoscere le varie temperature delle stanze, accendere o spegnere i termostati e creare e controllare gruppi di dispositivi (ad esempio, dividendo un’area giorno da una notte).

LEGGI ANCHE: Tutte le migliori lampadine smart, per una casa 2.0

L’unico requisito per utilizzare l’action è aver installato almeno un termostato Smarther tramite l’applicazione Bticino Thermostat, ed aver concesso i permessi di accesso alle app di terze parti con la creazione di un account Eliot, seguendo la procedura elencata nella pagina di riferimento.

Fonte: Facebook
  • Lorenzo Marchi

    A me non funziona mi sono connesso creato accaunt ma nulla non trova il termostato Google home ne compare nell’applicazione

    • Enrico Paccusse

      Anche altri utenti hanno commentato sul post di Facebook (clicca sulla fonte sotto l’articolo). Potresti provare a tenerti aggiornato lì, o a chiedere informazioni, non lo abbiamo provato in prima persona.

    • Franco Andrea

      App Google Home: “Aggiungi” / “Configura dispositivo” / “Hai già configurato qualcosa”
      scorri fino a vedere Smarther e poi aggiungi

  • Franco Andrea

    Risponde alla richiesta di accensione e spegnimento termostato (in realtà l’accensione fa partire il boost), di aumento e diminuzione temperatura. Ma se si chiede l’attuale temperatura in casa (quella mostrata sul display del termostato per intenderci) la risposta immancabilmente è “il termostato non è collegato”