Canon EOS 250D: piccolissima ma ha tutto quello che serve ad una reflex! (foto)

Cosimo Alfredo Pina

Piccola sì, ma non per questo rinuncia alla feature. Ecco infatti la nuova Canon EOS 250D, la più piccola delle reflex della casa giapponese che aggiorna uno dei modelli entry level più apprezzati.

Nell’ingombro paragonabile a quello di una mirrorless la 250D ospita il classico sistema di mirino con prisma e specchio, specchio dietro il quale si trova il sensore CMOS da 24 megapixel formato APS-C.

Il sensore è quindi lo stesso visto anche su modelli di fascia superiore come la EOS 80D. Il processore d’immagine DIGIC 8 permette di scattare tra i 100 ed i 25.600 ISO (51.200 ISO in modalità espansione) con raffiche fino a 5 fps. Il comparto autofocus è stato potenziato rispetto alla precedente generazione.

LEGGI ANCHE: Panasonic Lumix G90, tutto quello da sapere

Si avvale sempre dell’apprezzata tecnologia Dual Pixel AF, ma questa volta ha il riconoscimento degli occhi, perfetto per i ritratti. Degni di nota sono la presenza di Wi-Fi, display da 3″ touch e ribaltabile ed una batteria che promette fino a ben 1.070 scatti. Il tutto in un peso di appena 450 grammi.

Peccato per il comparto video. Nonostante ci sia l’attacco per un microfono esterno, le riprese in 4K sono a 25 fps e con un fattore di ritaglio che parte dall’1,75x, fino ad arrivare al 2,25x con la stabilizzazione più potente. In full HD si arriva a 60 fps ed il crop factor è molto ridotto (1,4x massimo).

Una fotocamera perfetta per chi sta iniziando con la fotografia o per chi vuole stare leggero e non rinunciare ai colori Canon e all’autofocus Dual Pixel. Se pensate che questa fotocamera faccia per voi, sappiate che potrete acquistarla a breve.

Disponibile anche in Italia dal prossimo 25 aprile, costerà 789,99€ in kit con il classico obiettivo EF-S 18-55mm f/4-5.6 IS STM.

Via: dpreview.com