Canon stravolge le regole della fotografia: sensore piccolo e video al buio eccellenti forse possono coesistere (video)

Giovanni Bortolan

Uno degli assunti principali nel mondo della fotografia dice che la capacità di un sensore di riprendere al buio è strettamente legata alle sue dimensioni. Questo è rimasto valido per molto tempo, ma sebra che Canon abbia finalmente trovato un modo per sovvertire la regola. Il loro ultimo lavoro infatti consiste in un sensore minuscolo in grado di riprendere al buio con una qualità impressionante.

Si tratta infatti di un sensore da 2 MP capace di riprendere in FullHD a 60p; le dimensioni, del tutto comparabili con i sensori per smartphone (1/1.8″) si traducono anche in pixel tutt’altro che enormi: 4.1 µm. Quello che fa tutta la differenza del mondo in questo caso è l’architettura di ogni singolo pixel, che permette appunto di ottenere molta più gamma dinamica rispetto ai pixel “tradizionali”. Nonostante Canon stessa sia piuttosto riluttante a rivelare le modifiche effettuate, le dichiarazioni parlano chiaro: il suo sensore riesce ad arrivare a 12.5 stop di dinamica in modalità standard e a 20 stop in modalità HDR.

Ed è proprio quest’ultimo contesto in cui il sensore riesce ad esprimersi meglio, ambito in cui unendo in tempo reale una doppia esposizione riesce a gestire un range dinamico da 0.08 lux a 80.000 lux, senza incorrere alte luci bruciate o zone d’ombra totale.

LEGGI ANCHE: Tanti auguri Linux: tutto è nato da questa mail, quasi 30 anni fa

L’utilizzo principale pensato da Canon riguarda le videocamere di sorveglianza, dei droni e quelle ad uso subacqueo, ma chissà che in un futuro non troppo distante questa tecnologia raggiunga un livello qualitativo tale da essere prodotta anche su larga scala.

Fonte: dday
  • Stefano

    Ditemi quando smettere di ridere ahahahha
    Canon 😂🤧😢
    Dai, tornate a fare i sensori micro apsc con le performance di quelli da un pollice