Caper ha creato il carrello della spesa intelligente

Il futuro dei supermercati passa per il carrello della spesa intelligente. Con l'intelligenza artificiale, riconosce i prodotti ed evita le coda in cassa.
Caper ha creato il carrello della spesa intelligente
SmartWorld team
SmartWorld team

Il carrello della spesa intelligente

Il futuro e la tecnologia coinvolgono anche gli acquisti nei supermercati. Dopo Amazon e Carrefour con i loro store senza impiegati e senza casse, arriva una novità. I carrelli della spesa potrebbero presto avere un nuovo volto e consentire ai clienti di evitare le lunghe file alle casse. Si tratta del carrello della spesa intelligente, che assiste il cliente durante la spesa. È in grado di pesare frutta e verdura, informare sulle offerte del supermercato attive e consentire il pagamento automatico. La direzione intrapresa in questo settore da varie aziende punta all'automatismo, una realtà in cui i clienti devono semplicemente preoccuparsi di selezionare i prodotti a cui sono interessati e sarà l'intelligenza artificiale a fare il resto.

Schermo touch e telecamere

L'azienda statunitense Caper ha sviluppato un sistema in grado di riconoscere i prodotti man mano che vengono posti all'interno del carrello della spesa e di consentire al cliente di procedere con il pagamento direttamente attraverso il carrello stesso. L'azienda ha prodotto questo carrello inserendo uno schermo a tecnologia touch sul davanti. Inoltre, è in grado di rilevare gli articoli all'istante, grazie alle quattro telecamere abilitate alla computer vision. Sono dunque capaci di riconoscere le immagini e, di conseguenza, identificare i prodotti che vengono messi e tolti dal carrello. Questo sistema sfrutta la sola immagine, non è necessario indirizzare il codice a barre del prodotto verso la telecamera. Dunque, il cliente non dovrà provvedere allo scan del prodotto come funzionerebbe alla cassa, è sufficiente inserirlo nel carrello normalmente. 

Il sensore per pesare i prodotti

Il database di computer vision del carrello intelligente sfrutta oltre venti milioni di immagini per riconoscere i prodotti. Inoltre, presenta degli algoritmi di apprendimento profondo all'avanguardia. Oltre allo schermo e alle telecamere, il Caper Smart Cart è dotato di un sensore alla base che rileva il peso dei prodotti collocati dal cliente. Perciò potrà pesare la frutta e la verdura senza la necessità di passare per una bilancia e apporre successivamente il talloncino con peso e prezzo. Questo sistema è certificato dagli enti normativi governativi per garantire la corretta misurazione degli articoli prezzati in base al peso direttamente nel carrello.

Come migliorerà il carrello intelligente

Caper sta lavorando a nuovi sensori intelligenti di posizione. Lo schermo potrà interagire con il cliente fornendo informazioni sui prodotti in offerta e mostrando una mappa del supermercato per consentire di individuarli. I rivenditori potranno così ottenere dati approfonditi sul comportamento degli acquirenti. Inoltre, riconoscendo i prodotti che stanno per essere acquistati, il sistema potrà suggerire al cliente una serie di ricette da preparare e di conseguenza segnalare eventuali ingredienti mancanti.

Pagamento automatico e clienti soddisfatti

Gli articoli vengono via via aggiunti automaticamente alla lista della spesa digitale. Una volta terminata la selezione dei prodotti, il carrello intelligente farà il calcolo dei singoli prezzi e addebiterà il costo totale direttamente sul conto attraverso un'applicazione dello smartphone. Le casse sembrano destinate a diventare obsolete in un futuro prossimo. La spesa intelligente sembra essere alle porte e oltre alle casse finiranno l'attesa e le lunghe file di clienti. Il carrello è già stato prodotto e testato. Viene utilizzato in alcune catene di supermercati di vari paesi tra cui Spagna, Francia, Canada e Stati Uniti. Il Caper Smart Cart vanta il 99% di precisione relativa al riconoscimento dei prodotti e una valutazione pari a 9,1 su 10 di soddisfazione dei clienti.

Le dichiarazioni dell'azienda

"Dopo un'approfondita ricerca per comprendere i principali punti dolenti sperimentati durante il viaggio di shopping, abbiamo fondato la nostra azienda, Caper, con una missione: aiutare il retail a prosperare migliorando l'esperienza in-store. Code affollate alle casse, difficile localizzazione dei prodotti e mancanza di informazioni su promozioni e offerte sono problemi che distolgono l'attenzione delle persone dai negozi di alimentari locali per lo shopping online. Con tutte le esigenze dei clienti e i vincoli dei negozianti in mente, abbiamo lanciato il nostro primo prodotto e costruito una soluzione che porta un'esperienza di vendita al dettaglio senza soluzione di continuità e non richiede una revisione significativa del negozio: il carrello intelligente Caper. Quando abbiamo deciso di materializzare questo sogno, abbiamo voluto renderlo una realtà non solo per i clienti ma anche per i proprietari di supermercati." si legge sul blog ufficiale dell'azienda.

Commenta