C'è ancora tanta strada da fare per vedere gli ADAS su tutti i veicoli in circolazione

C'è ancora tanta strada da fare per vedere gli ADAS su tutti i veicoli in circolazione
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Gli ADAS, ovvero advanced driver-assistance systems, sono una serie di tecnologie integrate nei veicoli che garantiscono una maggiore sicurezza: si parla, ad esempio, di cruise control adattivo, assistente per il mantenimento della corsia o l'avviso per il punto cieco. Queste tecnologie si trovano, di serie o come optional, per praticamente tutti i nuovi veicoli, ma i numeri sono ancora troppo bassi.

Secondo Canalys infatti, la funzione di mantenimento della corsia, che quando attivata fornisce assistenza alla sterzata per mantenere un veicolo nella sua corsia, è presente solo sul 56% delle auto vendute in Europa, sul 52% di quelle vendute in Giappone e su circa il 30% di quelle vendute in Cina nella prima metà del 2021.

In generale, alla fine dello scorso anno, gli ADAS erano presenti solo sul 10% delle oltre un miliardo di automobili in circolazione nel 2020.

Si tratta sicuramente di numeri molto bassi per funzioni estremamente utili per la sicurezza al volante: Sandy Fitzpatrick, vicepresidente di Canalys, ha dichiarato “le economie di scala ridurranno il prezzo dei sensori necessari per ADAS, ma nonostante ciò si prevede che solo il 30% circa delle auto in uso avrà funzionalità ADAS nel 2025 e circa il 50% nel 2030.

Le case automobilistiche che possono includerli di serie in tutti i loro nuovi veicoli, senza un grande sovrapprezzo, avranno un vantaggio competitivo”.

Via: Canalys

Commenta