I prossimi chip MediaTek li farà... Intel!

I prossimi chip MediaTek li farà... Intel!
Antonio Lepore
Antonio Lepore

Nuova partnership in vista per Intel: la società, nelle scorse ore, ha annunciato un accordo con MediaTek, l'azienda nota soprattutto per la produzione di processori per smartphone. A riguardo, ancora non si sa quali chip produrrà Intel che, ricordiamo, in genere progetta e sviluppa processori con architetture x86, anche se non dovrebbe avere grosse difficoltà a produrre anche chip Arm. Difatti, nella nota ufficiale, le due aziende si sono limitate ad affermare che la produzione si concentrerà su "più chip per una gamma di dispositivi smart edge" e che questo accordo servirà a MediaTek per "costruire una catena di approvvigionamento più equilibrata e resiliente" e per migliorare significativamente le capacità espandere le quote di mercato sia negli Stati Uniti che in Europa.

Inoltre, nel comunicato ufficiale contenente le dichiarazioni di Randhir Thakur, presidente di IFS (Intel Foundry Services, ovvero la divisione che si occuperà della produzione di chip per MediaTek), si fa menzione all'importanza dell'accordo per Intel: "In qualità di uno dei principali progettisti di chip fabless al mondo che alimenta oltre 2 miliardi di dispositivi all'anno, MediaTek è un partner eccezionale per IFS mentre entriamo nella nostra prossima fase di crescita. Abbiamo la giusta combinazione di tecnologia di processo avanzata e capacità geograficamente diversificata per aiutare MediaTek a fornire il prossimo miliardo di dispositivi connessi in una vasta gamma di applicazioni".

Intel, negli ultimi anni, ha effettuato investimenti piuttosto importanti per rafforzare le proprie capacità di produzione. Ad esempio, recentemente ha concluso l'espansione del suo stabilimento di produzione in Oregon, annunciando contestualmente un investimento da 20 miliardi di dollari per costruirne un altro a Licking County. In Europa, inoltre, verranno investiti oltre 36 miliardi di dollari per espandere le strutture esistenti e costruirne ulteriori. L'obiettivo di tutto ciò è uno: rendere Intel una centrale di produzione non solo per i propri processori ma anche per terze parti.

In questo senso è importante avere MediaTek come proprio partner visto che l'azienda, in termini di diffusione sui dispositivi mobile, compete da vicino con un colosso come Qualcomm.

Mostra i commenti