Abbiamo creato ossigeno su Marte per la prima volta!

Nicola Ligas

Il rover Perseverance, di stanza su Marte ormai da diverso tempo, continua a compiere “miracoli”.  Nella serata di ieri la NASA ha infatti annunciato che, grazie ad un modulo chiamato MOXIE (Mars Oxygen In-Situ Resource Utilization Experiment), che vedete illustrato in apertura, Perseverance ha estratto l’anidride carbonica dall’atmosfera di Marte e l’ha convertita in ossigeno. Appena 5 grammi, sufficienti per 10 minuti di aria respirabile nella tuta di un astronauta, tanto per mettere le cose in prospettiva.

MOXIE ha permesso di separare gli atomi di ossigeno dalle molecole di anidride carbonica riscaldando il gas a circa 800 gradi Celsius, creando anche monossido di carbonio come sottoprodotto.

LEGGI ANCHE: Abbiamo volato su Marte

Secondo la NASA, un singolo razzo che trasporti quattro astronauti avrebbe bisogno di circa 25 tonnellate di ossigeno per decollare, ed è impensabile riuscire a trasportare una simile quantità sul pianeta rosso. Ecco perché la creazione di ossigeno in loco è particolarmente importante, non solo per la sopravvivenza ma per l’esplorazione in generale del pianeta rosso. Dopo la Luna insomma, Marte è sempre più la prossima frontiera della “corsa” allo spazio.

Via: Engadget