DeepThinQ è la nuova intelligenza artificiale di LG che vedremo ovunque in futuro

Vezio Ceniccola La nuova piattaforma smart sarà integrata su tutti i prodotti a marchio LG in arrivo nei prossimi anni

Negli ultimi anni è esplosa la corsa ai nuovi sistemi per l’intelligenza artificiale, che stanno velocemente diventando sempre più diffusi ed utilizzati anche dagli utenti comuni. Per questo, tutte le maggiori aziende tecnologiche del pianeta stanno sperimentando ed accelerando la ricerca su tale materia, con sviluppi interessanti in ogni settore.

La novità del giorno è il lancio della versione 1.0 di DeepThinQ, la nuova intelligenza artificiale proprietaria di LG. La nuova piattaforma dell’azienda coreana è basata sul deep learning e sarà impiegata in tutti i settori produttivi della società, a cominciare dai prodotti smart per eccellenza come smartphone e tablet.

Grazie a questa nuova piattaforma, sarà più semplice e rapido integrare l’AI in ogni prodotto a marchio LG, con notevoli miglioramenti sia per quanto riguarda l’esperienza utente che l’integrazione tra le diverse tipologie di dispositivo. Lo sviluppo di DeepThinQ è stato basato proprio sulla capacità di abbracciare ogni tipo di prodotto, puntando sulla compatibilità totale con diversi sistemi – Android, Linux e webOS – e differenti tipi di utilizzo.

LEGGI ANCHE: Google ha aperto un centro ricerca per l’AI in Cina

Il punto focale del progetto è la “capacità d’imparare” dei dispositivi dotati di DeepThinQ. Raccogliendo dati sugli utenti e sull’ambiente che li circonda, la piattaforma è in grado di ottimizzare automaticamente il suo comportamento, venendo incontro ai desideri e alle abitudini dei proprietari in modo sempre più puntuale. Ad esempio, il climatizzatore domestico può capire da solo quale può essere la temperatura ideale preferita dall’utente in un certo orario, oppure l’AI in auto riesce a studiare le espressioni facciali per evitare di far addormentare il pilota alla guida, avvisandolo in caso di pericolo.

Le possibili applicazioni sono, ovviamente, moltissime e non mancano idee e progetti per il futuro dei prodotti LG. L’azienda sa che il settore AI è fondamentale per lo sviluppo futuro e non può permettersi di perdere il treno, su cui sono già saliti alcuni dei concorrenti più agguerriti come Google, Apple, Samsung e Amazon. Vedremo nei prossimi anni quale sarà il destino di DeepThinQ e, soprattutto, quali innovazioni riuscirà ad offrire sui dispositivi a marchio LG.