La più grande differenza tra MacBook Air e Pro è una ventola

Giuseppe Tripodi Certo, su MacBook Pro c'è anche la Touch Bar, ma in compenso MacBook Air ha nuovi tasti funzione

Apple ha presentato la nuova famiglia di Mac con chip Apple A1, composta dai nuovi MacBook Pro 13, MacBook Air e Mac Mini. Questi tre nuovi Mac, seppur piuttosto diversi all’aspetto, hanno tutti la stessa dotazione di base: SoC Apple M1, 8 GB di RAM e 256 GB di SSD.

Ma, lasciando da parte il Mac Mini che è un desktop, cosa cambia quindi tra un MacBook Air e un MacBok Pro?

Ci sono un po’ di differenze, ma una delle principali è la ventola: il nuovo Air è fanless (ossia non ha ventole), mentre il Pro ha un sistema di raffreddamento attivo, che è un modo fighetto per chiamare la cara, vecchia ventola.

Il sistema di raffreddamento non è un aspetto da sottovalutare: è ancora tutto da provare, ma una ventola può evitare il thermal throttling, ossia la riduzione di prestazioni per via del surriscaldamento. In altre parole, con un utilizzo prolungato o particolarmente intenso, una ventola può significare anche prestazioni migliori.

Ovviamente questa non è l’unica differenza. Un dettaglio curioso che differenzia i due portatili della mela è nelle dimensioni: sebbene l’Air abbia una forma più spiovente e linee più morbide, è il MacBook Pro ad essere il più sottile tra i due: 1,56 cm contro 1,61 cm.

Inoltre, il MacBook Pro ha una batteria leggermente più grande, che garantisce fino a 18 ore di autonomia durante la navigazione web, contro le 15 ore di MacBook Air.

E poi ovviamente c’è una differenza macroscopica: il MacBook Pro ha la Touch Bar, mentre MacBook Air no. A proposito dei tasti di Air, è interessante notare che Apple ha modificato le funzioni dei tasti F4, F5 ed F6: sono andati via il Launchpad e la regolazione della luminosità della tastiera, in favore di Spotlight, Dettatura Vocale e Non Disturbare.

Oltre quanto detto finora, ci sono altre due importanti differenze: nella versione base (con SSD da 256 GB), MacBook Air ha una GPU da 7 core, mentre nei MacBook Pro la GPU è sempre da 8 core. Tuttavia, anche il MacBook Air più costoso (con SSD da 512 GB) ha la GPU octa core.

Infine, il MacBook Pro ha uno schermo con luminosità massima leggermente più alta: 500 nit, contro i 400 nit di MacBook Air.

Ricordiamo che MacBook Air parte da 1.159€ (nella versione da 256 GB), mentre MacBook Pro 13″ ha un costo che parte da 1.479€ (nella versione da 256 GB).

  • Brogli

    Correggete, a inizio aritcolo avete scritto chip A1

  • Obi-Wan

    Praticamente il chip dell’air a 7 core lo hanno fatto con i chip a 8 core nati fallati per qualche difetto di fabbricazione.

  • Angelo Capolupo

    Il nuovo chip presentato da Apple per i Mac è l’M1 non l’A1 correggete l’articolo