Il nuovo schermo MicroLED di Samsung raggiunge 1.000" a 16K: no, i numeri non sono sbagliati

Il nuovo schermo MicroLED di Samsung raggiunge 1.000" a 16K: no, i numeri non sono sbagliati
Lorenzo Delli
Lorenzo Delli

Si chiama Samsung The Wall, e non fatichiamo a capire il perché si chiami così. Non si tratta però della prima iterazione di questo modello, ma semplicemente, si fa per dire, della versione aggiornata al 2021. Sarebbe perfetta anche per le console next-gen, visto che raggiunge i 120 Hz di refresh rate, ma non si tratta di un dispositivo così accessibile, né tanto meno pensato per un uso domestico.

Di base la risoluzione del pannello sarebbe di 8K (7680×4320 pixel), ma essendo modulare si può di fatto disporre anche orizzontalmente, raggiungendo la risoluzione ultra-wide di 15.360 x 2.160 pixel, ovvero 16K.

Stiamo parlando di un display (quasi riduttivo definirlo tale) da ben 1.000 pollici realizzato in tecnologia MicroLED. Anche la luminosità di picco è piuttosto sorprendente, 1.600 nit. Da quanto riportato da Samsung nel comunicato stampa diramato, ogni LED è più piccolo del 40% rispetto al The Wall del 2020, permettendo un maggior contrasto delle immagini e una miglior uniformità dei colori.

A bordo c'è anche un nuovo processore Micro AI, che permette di fare upscaling delle immagini portandole alla sua risoluzione (8K) analizzando in tempo reale i flussi video ed ottimizzandoli. In definitiva è ovvio che si tratti di dispositivi destinati ad un utilizzo commerciale, tant'è che Samsung stessa ne comunica la disponibilità in una serie di mercati senza però comunicare il prezzo. Se volete dare una sbirciata, qui c'è il sito ufficiale della gamma.

Fonte: Samsung

Commenta