I dispositivi Nest potranno "sentire" la vostra presenza, grazie agli ultrasuoni (foto)

Google sta rilasciando questa nuova funzionalità a partire da oggi
I dispositivi Nest potranno "sentire" la vostra presenza, grazie agli ultrasuoni (foto)
Enrico Paccusse
Enrico Paccusse

Non tutti i dispositivi Nest hanno una fotocamera, per ovviare alle problematiche legate alla privacy, eppure potrete notare presto che c'è qualcosa che riescono a fare quando viene captato qualcuno nelle vicinanze.

É una funzione in fase di rilascio per Nest Hub e Nest Hub Max e prevede l'utilizzo degli ultrasuoni ad alta frequenza per percepire eventuali presenze nelle immediate circostanze (1,5 mt) grazie al rimbalzo di questi raggi.

La ragione è molto semplice: se ci avviciniamo, il display si modificherà ed offrirà una maggiore visibilità ai controlli touch che altrimenti vengono nascosti per favorire una migliore visualizzazione da distante (foto qui sotto). Semplice ma utile, non credete?

Commenta