Dongle USB-C QacQoc GN28K, la nostra prova (foto)

Giuseppe Tripodi -

Tutti gli utenti che hanno acquistato un nuovo Macbook Pro e, più in generale, tutti coloro che hanno scelto un computer future-proof puntando tutto sulle USB-C, sanno bene che finché il resto del mondo non si sarà adattato a questo standard, dovranno vivere una dongle life.

Tra i tanti adattatori disponibili sul mercato, oggi vi parliamo del QacQoc GN28K, un dongle appositamente pensato per i Macbook Pro del 2016 e 2017 realizzato dalla società cinese QacQoc.

Confezione e costruzione

La confezione è piuttosto minimale ma al suo interno, oltre all’adattatore stesso, troviamo una custodia in finta pelle con chiusura magnetica. Quest’ultima è una gradita aggiunta, che ci permette di non graffiare il dongle e, soprattutto, evitare che i due connettori USB-C possano piegarsi o rompersi.

Per quel che riguarda la qualità costruttiva, questo QacQoc GN28K appare sufficientemente solido ma al contempo molto leggero: ha un corpo rivestito in alluminio (che sembra molto propenso a graffiarsi, anche se questo non è ancora avvenuto) ed è disponibile in colori simili (anche se non proprio identici) a quelli dei nuovi Macbook.

I due connettori USB-C del dongle sono evidentemente fatti per essere inseriti nelle due porte laterali dei nuovi Macbook Pro e, col rischio di passare per i Capitan Ovvio di turno, ricordiamo che è possibile attaccarlo sia negli ingressi del lato sinistro che quelli sul sul lato destro: basta ribaltarlo (anche se mettendolo dalla parte destra vi beccherete tutte le varie certificazioni in bella vista, non proprio il massimo dell’estetica).

Porte e funzionalità

Su questo dongle troverete un buon numero di porte, in grado di soddisfare le richieste della maggior parte degli utenti:

  • 1 porta Thunderbolt 3 (USB-C fino a 40Gbps, con supporto a Power delivery e output video)
  • 2 porte USB 3.0 con velocità fino a 5Gbps
  • 1 porta USB-C con velocità fino a 5Gbps
  • 1 lettore di SD
  • 1 lettore di microSD
  • 1 porta HDMI con supporto a monitor in 4K a 30fps

In linea di massima, quindi, questo adattatore può risolvere la maggior parte dei problemi della maggior parte degli utenti: tra le porta si nota l’assenza dell’Ethernet, ma siamo piuttosto sicuri che una buona parte degli utenti non utilizzino più così spesso un cavo LAN.

D’altra parte, la vera critica che possiamo muovere a questo dongle è quella di occupare due Thunderbolt 3 ma fornire in cambio solo un ingresso Thunderbolt 3, dato che la seconda porta USB-C è solo per il trasferimento dati (e sostanzialmente inutile, per il momento). Di per sé non si tratta di un problema per cui stracciarsi le vesti, ma nel mio caso è stata una piccola seccatura: utilizzo per lavoro un Macbook Pro 13″ 2017, con solo due porte Thunderbolt 3, alle quali solitamente collego il cavo di ricarica e un monitor esterno (anche questo tramite USB-C); per testare questo dongle ho dovuto cambiare monitor e utilizzarne uno con cavo HDMI, in quanto la seconda porta USB-C del dongle è inutilizzabile sia per la ricarica che per l’output video.

Inoltre, proprio come il cugino QacQoc GN30H anche questo adattatore scalda parecchio a prescindere da cosa ci sia attaccato, raggiungendo facilmente i 45° con cavo di ricarica, HDMI e una porta USB occupata. Probabilmente non c’è troppo da temere, ma non possiamo negare di esserci domandati quanto sia positivo avere tutto questo calore perennemente a contatto col Macbook.

Per il resto, non abbiamo notato alcun rallentamento o problema di performance con i dispositivi collegati a questo dongle: tutto funziona correttamente e senza alcun problema di sorta, tanto per i dispositivi e le chiavette collegate alle porte USB, quanto per le schede SD e microSD inserite.

La particolarità di questo adattatore, almeno in teoria, sarebbe quella di “fondersi” col Macbook, riprendendone linee e colori: tuttavia, non possiamo dire che sia esattamente così. Ovviamente, questo dongle risalta meno di altri che sono collegati al Mac tramite un cavo, ma se siete utenti abbastanza pignoli noterete che il colore non è esattamente lo stesso e anche le misure non tornano: il QacQoc GN28K, infatti, è leggermente più spesso della parte inferiore del Macbook (quando il laptop è aperto, insomma) e leggermente meno spesso quando il Mac è con lo schermo richiuso.

Prezzo

QacQoc GN28K su Amazon costa 89,99€: si tratta di un costo non irrisorio, anche considerando che il QacQoc GN30H, che ha più porte, viene venduto ad un prezzo minore.

Se apprezzate particolarmente il form factor di questo adattatore, che può dare un aspetto più professionale alla vostra dongle-life, sicuramente non rimarrete delusi: in alternativa, se preferite soluzioni più economiche, è doveroso ricordare che altri adattatori (anche sella stessa azienda) con cavo vi permetteranno di risparmiare qualcosa.

Foto