Dongle USB-C QacQoc GN30H, la nostra prova (foto)

Giuseppe Tripodi -

L’USB-C si sta lentamente facendo strada nel mercato, con tutti i benefici che questo nuovo, versatile standard porta con sé. Tuttavia, finché tutto il mondo non si adatterà a questa tecnologia e tutti gli accessori prodotti saranno con USB-C, sarà necessario portarsi in giro gli amati/odiati dongle. Oggi parliamo di uno dei più interessanti per numero di porte disponibili, il QacQoc GN30H.

Confezione e costruzione

Sul packaging si poteva fare (decisamente) di più

QacQoc potrebbe lavorare di più sull’estetica della confezione, che non trasmette un grande senso di sicurezza; considerando il prezzo non irrisorio, il packaging potrebbe essere migliore.

D’altra parte, come si suol dire, non giudicare un libro dalla copertina: una volta aperta, l’interno della confezione è più curato e, soprattutto, oltre all’adattatore troviamo anche un manuale d’istruzioni e una custodia di tessuto, decisamente apprezzata.

La qualità costruttiva di questo dongle è abbastanza buona e, in generale, trasmette un buon senso di solidità: la scocca è in alluminio con incastri in plastica e vale la pena precisare che anche il connettore che si collega alla porta USB-C del PC Mac è in alluminio, probabilmente anche per riprendere i diversi colori dei Macbook, a cui gli adattatori si abbinano.

Molto apprezzata la custodia in tessuto

Porte e funzionalità

Il punto di forza di questo adattatore è sicuramente il gran numero di porte disponibili; su questo dongle, infatti, troviamo:

  • 3 porte USB 3.0 con velocità fino a 5Gbps
  • 1 porta HDMI con supporto a monitor in 4K a 30fps
  • 1 lettore di SD
  • 1 lettore di microSD
  • 1 porta LAN
  • 1 porta USB-C (che supporta lo standard Power Delivery, ossia la ricarica)

Un solo dispositivo, insomma, potrebbe essere in grado di risolvere tutti i vostri problemi in un sol colpo. Il più grande (se non l’unico) difetto di questo dongle è che, come la maggior parte dei prodotti simili, scalda parecchio: una volta collegato al Mac, anche senza attaccare alcunché, si raggiungono facilmente temperature importanti e l’adattatore supera tranquillamente i 45°.

Nonostante le temperature elevate, il dongle non dà alcun problema: lo abbiamo utilizzato a lungo, anche per parecchie ore consecutive lavorando su un monitor esterno connesso tramite HDMI e non abbiamo riscontrato intoppi.

Tutte le porte funzionano come dovrebbero, anche se ci sentiamo di spendere qualche parola per segnalare la scomodità dello slot microSD: infilare la schedina non è affatto semplice e, se non avete unghie per spingerla dentro, dovrete usare qualcosa di sufficientemente sottile per spingerla finché non si incastra.

Inserire e rimuovere la microSD può essere un po’ frustrante

D’altra parte, né con SD/microSD né con le porte USB standard abbiamo riscontrato rallentamenti o problemi di sorta: le velocità di trasferimento, infatti, non sembrano essere influenzate dal dongle.

Per quel che riguarda invece la porta USB-C, segnaliamo che supporta il Power Delivery (ossia vi permette di ricaricare il Mac o qualsiasi altro dispositivo a cui lo collegate), ma non funziona da output video: quindi, se avete un monitor con cavo USB-C, non potrete utilizzarlo. È molto improbabile che questo rappresenti un problema (dopotutto, in tal caso perché usare un adattatore?), ma nella remota ipotesi in cui vogliate collegare una una chiavetta USB ed un monitor con cavo USB-C ad un Macbook 12″ con una sola porta, non potrete farlo (sì, ci siamo impegnati ad immaginare lo scenario).

Inoltre, per far funzionare l’adattatore Ethernet dovrete installare dei driver: considerando che sul sito ufficiale non c’è nulla e che sul forum suggeriscono di scaricare uno zip che contiene solo un documento con un link ad un altro sito ed uno screenshot che mostra quale driver scaricare (!), vi facciamo saltare un po’ di passaggi e sveliamo subito che i driver per l’adattatore LAN li trovate all’indirizzo di seguito:

Infine, segnaliamo che questo adattatore non funziona solo con PC e Mac, ma anche con gli smartphone: come potete vedere dall’immagine qui sotto, lo abbiamo collegato con successo anche su un Galaxy S8 da cui abbiamo trasmesso lo schermo via HDMI (ma anche letto chiavette USB e schede SD).

Non solo Mac e PC: potete usare questo dongle con qualsiasi dispositivo dotato di USB-C

Prezzo

QacQoc GN30H viene venduto su Amazon ad un prezzo di circa 80€: non è una spesa irrisoria, ma la cifra è comunque inferiore a quanto costerebbe comprare tutti i singoli adattatori individualmente.

Se pensate che nella vita vi serviranno tutte queste porte, probabilmente questo adattatore vale la cifra richiesta: considerando le dimensioni ridotte, una volta acquisto lo potrete portare sempre con voi e le porte USB-C del Macbook non saranno più un problema.

D’altra parte, se sapete con certezza che non utilizzerete mai Ethernet e SD/microSD, potreste orientarvi anche sulla versione con meno porte, che trovate al prezzo di 50€.

Foto