Facebook inarrestabile, sale a quota 1,86 miliardi di utenti attivi

Cosimo Alfredo Pina

Continua irrefrenabile la crescita del social blu, che a quanto pare è stato colpito ben poco dalle polemiche legate a bufale e notizie false. Nel Q4 2016 Facebook ha infatti raggiunto quota 1,86 miliardi di utenti attivi al mese, di cui 1,74 miliardi da mobile.

Non è infatti un caso che l’84% degli 8,8 miliardi di dollari di entrate registrate dal coloso, che hanno generato ben 3,56 miliardi di dollari in profitto, sono arrivate proprio grazie alle pubblicità su mobile. Numeri notevoli a cui si affianca anche il dato sugli utenti giornalieri: 1,23 miliardi di persone aprono Facebook almeno una volta al giorno, 1,15 miliardi di questi da mobile.

Il quadro generale è in crescita, per la precisione il +3,91% rispetto al trimestre precedente, ma che però negli ultimi tre mesi del 2016 è rallentata rispetto al +4,67% del Q3 2016. Inoltre a questo c’è da aggiungere una causa persa recentemente da Oculus VR contro ZeniMax, per cui Facebook dovrà sborsare 500 milioni di dollari.

Si tratta di “spiccioli” se pensiamo che nel 2016 l’azienda ha avuto un giro d’affari da ben 27 miliardi di dollari, il 57% in più rispetto al precedente anno. L’investimento nelle piattaforme parallele al social blu, come Instagram, WhatsApp e Facebook Messenger, ha certamente ripagato.

LEGGI ANCHE: Facebook vuole fare la TV e confermare la vostra identità su altri siti

Durante l’annuncio dei risultati, Zuckerberg ha spiegato che Facebook continuerà in questa direzione, puntando soprattutto sui video “introducendo nuovi modi di cattura ed upload delle clip” e facilitando la ricerca di contenuti. Focus anche sui live e si parla di esperimenti con dirette a 360 gradi, filtri ed altro. Non dimentichiamo poi che presto vedremo anche FB in TV.

Il CEO ha concluso con una nota su Oculus VR. Il fatto che Samsung Gear VR abbia venduto per 5 milioni di unità è senz’altro un buon indicatore, ma ha espresso un po’ di delusione riguardo al ritardo del rilascio di Rift e dei controller Touch, spiegando anche che “pensava che l’azienda fosse un po’ più avanti in termini di avanzamento su realtà virtuale ed aumentata”.

Nel 2016 sono state tante le novità introdotte da Facebook, da quelle più in diretto contatto con l’utente come le Reazioni, alle ricerche più sperimentali, come i progetti per connettere ogni angolo del pianeta. Vedremo nei prossimi mesi cosa avrà in serbo per l’anno da poco iniziato.