Facebook vuole sviluppare in casa dei processori per l’Intelligenza Artificiale

Roberto Artigiani

Facebook è sulle orme di AppleGoogle e Samsung nella ricerca dell’emancipazione dai produttori di processori come Intel e Qualcomm. O perlomeno si sta organizzando per provarci. La voce si è sparsa velocemente dopo che sono apparsi degli annunci di lavoro che cercavano manager per strutturare un team dedicato allo sviluppo di SoC/ASIC end-to-end, firmware e driver oltre che specialisti per creare soluzioni personalizzate per diverse applicazioni di Intelligenza Artificiale/Machine Learning.

La mossa, che sembra essere una specie di moda del momento nel settore della tecnologia, potrebbe permettere a Facebook di avere maggiore controllo sul processo di sviluppo di nuovo hardware. Il social network infatti lancerà a breve il visore per la Realtà Virtuale Oculus Go ed è molto che si parla dell’arrivo di speaker smart.

LEGGI ANCHE: Le ultime mosse sulla Privacy di Facebook

Al momento non ci sono dichiarazioni ufficiali da parte di Menlo Park, l’unica certezza è che negli annunci di lavoro si parla di applicazioni che ricadono sotto il vasto territorio dell’Intelligenza Artificiale. In ogni caso ci vorrà qualche anno prima di vedere dei nuovi processori targati Facebook.

Via: 9 To 5 Google, BloombergFonte: Yann LeCun (Twitter)