Come falsificare la posizione GPS sul proprio smartphone

Come falsificare la posizione GPS sul proprio smartphone
SmartWorld team
SmartWorld team

Il GPS degli smartphone è in grado di localizzarci in qualunque momento se attivato. Alle volte però si potrebbe avere la necessità di farsi rilevare in un'altra posizione GPS specifica, o semplicemente falsificare la propria selezionando una qualunque altra.

Modificare la geolocalizzazione reale

Molte app richiedono il permesso di geolocalizzare l'utente al momento dell'installazione. Con la conferma del messaggio pop-up concediamo così il permesso di accedere ai dati relativi alla posizione GPS in tempo reale e talvolta gli utenti non hanno la possibilità di modificarla inserendone una differente.

Per questo motivo, esiste un metodo noto come spoofing GPS, che consente di "ingannare" le varie app modificando la localizzazione degli utenti che ne fanno uso.

Questo utile strumento consiste nel modificare la ricezione di dati da parte delle varie applicazioni. Queste saranno costrette a ricevere quelli provenienti dal proprio dispositivo invece che quelli inviati dal satellite che rileva la reale posizione GPS. Con spoofing GPS si può selezionare qualunque localizzazione.

Alcune applicazioni hanno iniziato a effettuare varie ulteriori verifiche, basate su processi più complessi, che alle volte sono in grado di rilevare la reale posizione del dispositivo, e dunque dell’utente. Per coloro i quali sono in possesso di uno smartphone Android, con qualche accorgimento si può fare in modo di non farsi scoprire nemmeno dai servizi che utilizzano questo controllo più severo.

Prerequisiti per lo spoofing della posizione GPS

Per lo spoofing GPS su dispositivi Android saranno necessari alcuni prerequisiti di base. Una volta effettuata questa importante verifica, ci sono alcuni passaggi da seguire. Ecco cosa sarà necessario:

  • Uno smartphone su cui è possibile sbloccare il boot loader
  • Un PC Windows
  • Una recovery personalizzata come TWRP
  • Una ROM che sia preferibilmente vicina ad Android stock. Se il tuo telefono è in esecuzione su una UI personalizzata come MIUI, è meglio ROM personalizzata basata su AOSP
  • Magisk e Magisk Manager
  • App di isolamento dell'archiviazione
  • Smali Patcher per PC
  • App Fake GPS
  • Un foglio di alluminio
  • Una custodia per il tuo telefono

Passi per falsificare la tua posizione GPS su Android

Dopo aver verificato di avere tutto il necessario, è possibile iniziare il procedimento. È raccomandabile prestare molta attenzione e avere del tempo per seguire tutti i passaggi, in quanto sono lunghi e dettagliati. Si consiglia di effettuare un backup dei dati prima di iniziare. Alcuni errori nei vari passaggi possono bloccare il telefono o rendere inutilizzabili le applicazioni bancarie e di pagamento sul tuo telefono. In questo caso sarà necessario ripristinarlo o addirittura annullare il processo bloccando nuovamente il boot loader.

Passo 1: sblocco del boot loader

Il primo passo fondamentale è proprio lo sblocco el boot loader di cui si parlava in precedenza. Prima di procedere è meglio salvare i dati presenti sul dispositivo in quanto lo sblocco li cancellerà completamente. I passi per sbloccare il boot loader sono diversi per ogni dispositivo. Su Smartworld.it troverai diverse guide che ti spiegheranno passo passo come fare, con istruzioni specifiche.

Passo 2: installare una recovery personalizzata

Per l'installazione di Magisk e Magisk Manager è importante una recovery personalizzata. TWRP o OrangeFox recovery sono due valide opzioni.

Passo 3: installazione di Magisk e Magisk Manager

Per ottenere l'accesso root al tuo smartphone Android sarà necessaria l’installazione Magisk. Una volta eseguito questo passaggio e aperta l’app, si dovrà cliccare sul menù delle Impostazioni e selezionare l'opzione MagiskHide.

Passo 4: installazione dell'app Storage Isolation

È il momento di impedire alle altre app di leggere il contenuto della memoria interna del tuo telefono. Storage Isolation è utile a questo scopo, impedendo alle app di controllare l'accesso al root o alle cartelle come TWRP sul tuo telefono. Procediamo con aprire l’app concedendo l'accesso come root. Successivamente, si potrà abilitare l’applicazione su cui si ha intenzione di falsificare la posizione. Si può fare dall'interno della stessa: Gestione applicazioni, selezione dell’app, attivazione dell'opzione Abilita isolamento dello storage sotto Opzioni di base. Da Cartelle accessibili si può abilitare l'accesso a Download o DCIM, necessarie per altre funzioni e comunque innocue.

Passo 5: uso di Smali Patcher

A questo punto si dovrà scaricare Smali Patcher sul PC, abilitare il debug USB sullo smartphone e collegarlo al computer. Procediamo aprendo Smali Patcher e selezionando Mock locations sotto Patch Options. Dopodiché, si dovrà cliccare su ADB Patch e attendere l'esecuzione. Al termine ci sarà un file zip nella cartella Smali Patcher. I file presenti andranno copiati nella memoria interna del telefono. Ora si dovrà riavviare la recovery e installare il file zip attraverso TWRP.

Passo 6: installazione dell'app Fake GPS

Procediamo con l’installazione dell'app Fake GPS Location - GPS JoyStick. A questo punto si potrà scaricare e installare l'APK. Dall'app si dovrà selezionare l'opzione Privacy Mode da Quick Options. Così facendo sarà possibile cambiare il nome del pacchetto dell'app in modo che le altre applicazioni non individuino nomi associati a spoofing GPS. Clic su Genera per procedere e, successivamente, si dovrà assegnare un nome all'app creata. Dopo la sua installazione, si proseguirà con la disistallazione dell'app originale GPS JoyStick. A questo punto si dovrà andare sulle Impostazioni, Opzioni sviluppatore e selezionare l’app di localizzazione falsa e poi quella personalizzata appena installata.

Passo 7: il foglio di alluminio

In quest fase sarà necessario il foglio di alluminio, che andrà posizionato tra il retro del telefono (coprendo tutta la superficie, anche angoli e lati) e la custodia. In questo modo si impedirà al dispositivo di alternare la tua posizione reale con quella falsificata. Questa tendenza è dovuta alla forte connettività GPS di cui sono dotati molti smartphone di oggi.

Passo 8: Usare GPS Joystick per lo spoofing della posizione

A questo punto si potrà aprire la versione dell'app GPS Joystick creata e cliccare l'icona della mappa in alto a destra. Si procede selezionando l'opzione Start in basso e scegliendo la posizione GPS in cui ci si vuole localizzare. Si potrà utilizzare una sorta di joystick sulla mappa o inserire determinate coordinate da Set Location.

Commenta