Ferrari guarda al futuro: sì a SUV e motori elettrici

Cosimo Alfredo Pina

Lanciata all’attenzione del grande pubblico da Tesla e abbracciata da sempre più produttori, la corsa all’elettrico vede una nuova emblematica partecipante: Ferrari. La storica Casa di Maranello, sotto la guida del CEO Fiat Chrysler Sergio Marchionne, abbraccerà nuovi progetti come appunto auto elettriche e SUV.

L’annuncio è arrivato durante il North American International Auto Show di Detroit e abbiamo citato Tesla in apertura non a caso. L’obiettivo è esplicitamente bruciare in partenza la nuova Roadster della casa americana di Elon Musk, quindi la prima Ferrari elettrica arriverà sul mercato prima del 2020. “Se deve esistere una supercar elettrica, sarà Ferrari a farla.”

Nella visione di Marchionne l’unica fascia capace di generare profitto sull’elettrico sia proprio quella coperta da Ferrari, quella più in alto. Sono quindi esclusi per ora marchi come Fiat, Jeep o Dodge. L’altro grande annuncio riguarda la tipologia di veicoli. Sempre il CEO ha infatti fatto sapere, rimangiandosi quanto aveva dichiarato nel 2016, che ci sarà un SUV Ferrari. A questo punto qualcuno starà già digrignando i denti, ma per la Ferrari a guida alta viene fin da ora promessa un’esperienza fedele alla filosofia lussuosa ma sportiva.

Dal nostro lato resta alta curiosità, poiché solitamente tecnologia elettrica è sinonimo anche di funzioni smart.