Finalmente la micromobilità elettrica: tutte le norme per hoverboard, segway, monopattini e monowheel

Vincenzo Ronca

La notizia era nell’aria tanto che alla fine dello scorso anno vi abbiamo anticipato che la sperimentazione della micromobilità elettrica sarebbe stata inclusa nella Legge di Bilancio 2019. Ora è arrivata l’ufficialità con un decreto dedicato che descrive nel dettaglio tutte le norme per i veicoli come hoverboard, segway, monopattini e monowheel.

Si tratta di una novità assoluta per il Codice della Strada perché i mezzi citati sopra non erano nemmeno contemplati dalle norme stradali in precedenza: per questo il decreto contiene anche una descrizione meccanica dettagliata dei veicoli e delle regolamentazioni molto stringenti; inoltre i veicoli che non fanno parte di queste 4 categorie sono fuori legge al momento e non possono circolare.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Walking Pad, la recensione

Di seguito vi riportiamo le principali norme introdotte:

  • Tutti i mezzi ammessi a circolare dovranno avere una potenza massima di 500W ed il clacson.
  • Tutti i mezzi non dotati di illuminazione (luce bianca o gialla fissa e posteriormente di catarifrangenti rossi o di luce rossa fissa) non potranno circolare da mezz’ora prima del tramonto e quando le condizioni atmosferica richiedono l’illuminazione.
  • Circolando su strada o su pista ciclabile persiste l’obbligo di indossare un giubbotto o le bretelle retro-riflettenti ad alta visibilità di sera e notte (su segway e monopattino).
  • Se i veicoli possono andare oltre i 20 km/h dovranno integrare un regolatore di velocità. Per poter essere utilizzati nelle aree urbane, attraverso il regolatore, non potranno superare la velocità di 6 km/h.
  • Sono messi al bando tutti i veicoli che non possiedono il marchio CE.
  • I mezzi potranno circolare nelle aree indicate dai comuni di competenza con un’ordinanza ad hoc per la sperimentazione.
  • Nel caso di servizio a noleggio dei veicoli citati è stato introdotto l’obbligo di copertura assicurativa.
  • I mezzi elettrici possono essere condotti da maggiorenni, se il conducente è minorenne dovrà conseguire una patente di categoria AM (quella per i ciclomotori con cilindrata inferiore a 50 cm cubi).
  • Introdotto anche il divieto di trasporto di passeggeri o cose e ogni forma di traino.

Chiaramente tutte le norme riportate fanno riferimento ad una sperimentazione da parte del Ministero dei Trasporti e pertanto potrebbero essere destinate a delle modifiche. Per ulteriori informazioni vi suggeriamo di leggervi il documento completo disponibile a questo indirizzo.

Fonte: La Repubblica