Fujifilm X-A5: ecco la nuova entry level con AF potenziato, “4K” ma niente X-Trans (foto e video)

Alessandro Michelazzi -

Dopo aver rinnovato la fascia più alta dei suoi prodotti, Fujifilm porta adesso sul mercato novità nella fascia entry level. Ecco quindi la nuova Fujifilm X-A5, mirrorless che ricalca nella filosofia la X-A3 pur portando dentro di sé qualche interessante sorpresa.

Il sensore che monta è sempre un CMOS formato APS-C con risoluzione 24 megapixel e tecnologia Bayer (la X-Trans resta appannaggio dei modelli superiori), ma questa volta con autofocus a contrasto di fase che dovrebbe dare una bella marcia in più nella messa a fuoco, anche di soggetti in movimento.

Lato software Fujifilm ha lavorato per migliorare il riconoscimento delle scene e il potenziamento dei filtri, con riproduzione dei toni della pelle ottimizzata e altri più avanzati come HDR e rimozione della foschia. Presenti anche i video in 4K, ma un po’ castrati: 15 fps e lunghi non più di cinque minuti. In compenso la connettività è al top con Bluetooth e Wi-Fi.

LEGGI ANCHE: Le migliori fotocamere, lista aggiornata ogni mese

Esternamente non ci sono novità sostanziali, con lo stesso stile elegante vintage andate, che però non rinuncia al display ribaltabile (qualcuno ha detto selfie?) e flash pop-up. Oltre alla nuova fotocamera Fujifilm lancia anche l’obiettivo XC 15-45mm F3.5-5.6 OIS PZ, un 23-69 mm equivalente stabilizzato e con zoom motorizzato che pesa solo 136 grammi.

I due prodotti vengono lanciati non a caso insieme. Infatti la Fujifilm X-A5 arriverà da noi a marzo in kit con l’XC 15-45mm F3.5-5.6 OIS PZ ad un prezzo di 620€.

Via: DPreview, DPreview