Fujifilm X-T3 è una fotocamera coraggiosa: 4K 60 fps, USB-C, nuovo sensore e processore d’immagine (foto e video)

Cosimo Alfredo Pina -

Mese davvero ricco di novità sul fronte fotografico. Dopo quelle di Nikon e Canon, ecco che Fuji arriva con la nuova X-T3, mirrorless che prosegue sul successo della serie delle mirrorless stile reflex dell’azienda, con davvero tante novità.

Una fotocamera che non teme di giocare tutte le carte.  Monta un sensore BSI X-Trans di quarta generazione, da 26 megapixel formato APS-C, affiancato dall’altrettanto nuovo processore d’immagine X-Processor 4, fino a tre volte più veloce dell’attuale generazione.

Proprio grazie a questa fornitura la X-T3 scatta tra i 160-12.800 ISO (80-51.200 ISO), con tutte le feature viste ed apprezzate nell’ecosistema Fuji come le simulazioni della pellicola. Tanta potenza anche sul lato video: si arriva al 4K a 60 fps, con tanto di supporto alla gamma espansa F-Log (l’HLG arriverà entro fine anno), output 10-bit 4:2:2 su porta HDMI e codec H.265.

TUTTO QUELLO DA SAPERE: Canon EOS R | Nikon Z6 e Z7

Migliorato anche il sistema di autofocus che adesso implementa 2,1 megapixel Dual Focus che coprono praticamente il 100% dell’inquadratura. Sempre a proposito di performance la X-T3 permette raffiche da 20 fps con l’otturatore elettronico (11 fps con quello meccanico), che salgono a ben 30 fps con la modalità “Sport Finder”, che però taglia l’immagine di un fattore 1,25x.

Passando alle novità legate prettamente al corpo troviamo un nuovo mirino elettronico da 3,69 milioni di punti e che arriva fino a 100 fps, display touch, correttore delle diottrie con blocco. Resta il design classico della serie X-T, con ghiere più grandi, e la tropicalizzazione.

Completano il tutto un paio di accortezze molto apprezzabili: jack per cuffie, uno per microfono esterno e porta USB-C. La X-T3 sarà disponibile già da fine settembre ad un prezzo tutto sommato niente male: 1.529,99€ per il solo corpo, 1.939,99€ per il kit che include l’obiettivo XF 18-55mm.