Fujifilm X-T30: la nostra prova in anteprima della medio gamma “pro” (foto e video)

Cosimo Alfredo Pina

Abbiamo avuto la possibilità di presenziare alla presentazione italiana della Fujifilm X-T30, “la piccola gigante” come la chiama l’azienda. Si tratta della nuova medio gamma che va ad affiancare (e per ora non a sostituire) uno dei modelli più apprezzati di Fuji, ossia la X-T20.

Lo fa offrendo un comparto hardware ereditato direttamente dalla sorella maggiore Fujifilm X-T3, ossia il sensore CMOS X-Trans 4 da 26 megapixel e il processore d’immagine X-Processor 4. Raffiche fino a 30 fps, simulazione pellicola e comparto autofocus top, con ben 425 punti tutti a rilevamento di fase.

LEGGI ANCHE: Fujifilm X-T3, la nostra recensione | Fujifilm X-T30, caratteristiche, uscita e prezzo

Insomma la scheda tecnica della X-T30 ha poco da invidiare a quella delle APS-C pro. Più limitato rispetto alla X-T3 il comparto video. Niente 4K a 60 fps, ma il 4K a 30 fps si difende bene con anche l’output 4:2:2 a 10-bit su porta HDMI. Notevole se si considera che il target della fotocamera è quello della fascia media: famiglie e fotoamatori.

E l’approccio lo ritroviamo anche nel prezzo di questa mirrorless. Per il solo corpo ci vogliono 949€ che è sì una cifra non economica ma per quello che offre ci pare commisurata. Per un giudizio definitivo dovremo attendere di poter provare più a fondo questa X-T30; nel frattempo ecco la nostra anteprima con video e sample, direttamente dall’evento di lancio in Italia.

Video Anteprima

Sample fotografici

LEGGI ANCHE: Migliori fotocamere, la nostra lista

Sample Video

Foto del prodotto