Fujifilm X-T30: una piccola pro che eredita molto dalla X-T3, senza superare i 1000€ (foto)

Cosimo Alfredo Pina -

Dopo la potente e versatile X-T3, Fujifilm torna con una nuova mirrorless, l’attesa X-T30. Si tratta dell’evoluzione dell’apprezzata medio gamma, che in quest’ultima iterazione va ad ereditare davvero molto dalla X-T ammiraglia.

Il corpo è sostanzialmente quello della X-T20, ma al suo interno c’è il nuovo sensore CMOS X-Trans 4 da 26 megapixel formato APS-C, affiancato dal processore d’immagine X-Processor 4, appunto la stessa componentistica base della X-T3.

Con questa fornitura la X-T30 scatta tra i 160 e i 12.800 ISO (80-51.200 ISO, in modalità espansione) e gira video fino al 4K a 30 fps con output su HDMI fino a 10-bit 4:2:2 con gamma F-Log (su SD massimo 4:2:0 ad 8-bit). Ovviamente con tutto il vantaggio della scienza del colore di Fuji (simulazione pellicola Eternia inclusa).

LEGGI ANCHE: La nostra recensione di Fujifilm X-T3

Niente video 4K a 60 fps quindi, ma comunque restano le raffiche a 30 fps con ritaglio 1,25x, o a 20 fps a piena risoluzione. Il sistema di autofocus può invece contare su ben 425 punti a rilevamento fase, distribuiti su tutta l’inquadratura.

Completano la fornitura di questa X-T30 un mirino elettronico OLED da 2,36 milioni di punti, rapporto di ingrandimento 0,62x e refresh rate a 100 fps, un display touch reclinabile da 3″, joystick per la selezione del punto di messa a fuoco, porta USB-C e Wi-Fi+Bluetooth.

Una macchina sulla carta decisamente completa, nonostante la sua natura di fascia media, che resta sotto la soglia dei mille. Il prezzo di lancio, previsto per fine marzo, è infatti di 949€ per il solo corpo mentre per il kit con 15-45 mm serviranno 1049,99€.

Via: dpreview.com
  • Mario I/O

    Ingresso microfono ne abbiamo?