Google al lavoro sull’integrazione tra Android e Chrome OS: ecco la prima versione di Phone Hub (video e foto)

Roberto Artigiani

Lo scorso mese abbiamo scoperto che Google stava lavorando su una maggiore integrazione tra Android e Chrome OS, qualcosa che va al di là delle semplici funzioni di Better Together (sulla falsariga di Il tuo telefono su Windows 10). All’epoca analizzando il codice era emerso il nome “Phone Hub” e un paio di probabili funzioni legate alla gestione delle notifiche e alla continuazione su PC di quello che si stava facendo su smartphone. Oggi una prima versione della suite Phone Hub è apparsa in Chrome OS Canary permettendoci di vedere alcune parti dell’interfaccia e scoprire più da vicino le sue potenzialità.

Phone Hub Tray

Prima di tutto Phone Hub proporrà un vassoio dedicato alla gestione e monitoraggio di alcuni aspetti del dispositivo mobile. Accanto all’ora e alle notifiche, all’interno dello shelf, ci sarà un pulsante farà apparire una sorta di bolla come quella che potete vedere qui sotto. Da qui potrete avere accesso ad alcuni dettagli del telefono connesso al PC, come il suo nome, il Wi-Fi a cui è collegato, volume della suoneria e percentuale di carica. Nella parte inferiore invece ci saranno una serie di azioni rapide per modificare le impostazioni dello smartphone, come passare alla modalità Non disturbare, abilitare l’hotspot Wi-Fi o usare Trova dispositivo.

Riprendere i task

Probabilmente si tratta dell’aspetto più interessante, già emerso, ma rimasto piuttosto ambiguo, e che ora diventa finalmente chiaro. Nel codice infatti è apparsa una nuova spiegazione che specifica come sarà possibile per gli utenti riprendere sul PC le attività che si stavano svolgendo sul dispositivo mobile all’interno di app o nei tab di Chrome. Purtroppo però la funzione è ancora allo stato embrionale e non ci sono evidenze di come possa apparire.

LEGGI ANCHE: Ecco quando arriva e quanto costa la nuova PS5

Mirroring delle notifiche

Questa forse farà alzare qualche sopracciglio: sembra che le notifiche dello smartphone potranno apparire sul Chromebook a cui è connesso, ma in una sezione separata e indipendente. Questo dettaglio in realtà non è sicuro al 100%, ma come potete vedere dal breve video, si potrà attivare e gestire tutto da PC. Sarà poi possibile anche inviare risposte rapide direttamente dalle notifiche delle app di chat.

Trova il mio telefono

Infine ci sarà spazio anche per l’integrazione per il servizio Trova dispositivo. Infatti a chi non è mai capitato di non ricordare dove ha messo lo smartphone? Con questa funzione potrete farlo squillare o localizzarlo direttamente dal vassoio di Phone Hub, senza dover ricorrere a Google Assistant.

Al momento ancora non è chiaro quando Google intenda lanciare Phone Hub. Nel giro di un mese circa siamo passati da una funzione sperimentale attivabile attraverso un semplice flag a un prototipo con tanto di UI, Tuttavia per poter girare a dover ci sarà bisogno di aggiornare anche i Play Services su Android per avere un integrazione completa. Al momento questa operazione non sembra in vista, ma sappiamo che il flag #enable-phone-hub verrà rimosso con l’arrivo di Chrome OS 90.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Via: 9To5Google
  • Okazuma

    Sembra si stiano impegnando davvero su Chrome OS.
    Ora che Palle ha prese testo i nuovi iPad e li ha ufficialmente “smerdati” voglio vedere cosa faranno

  • broncos

    Mi piace, però voglio anche il “copia e incolla” di Huawei