Google pronta a rinunciare alle sue self-driving senza volante e pedali

Google pronta a rinunciare alle sue self-driving senza volante e pedali
CosimoAlfredo Pina
CosimoAlfredo Pina

Le piccole e un po' buffe, ma tecnologicamente avanzate auto a guida autonoma di Google potrebbero presto sparire dalla circolazione. Questa è la prospettiva disegnata dall'indagine di The Information che riporta come il colosso di Mountain View sarebbe in procinto di cambiare piani per la sua divisione self-driving.

Il concetto portato avanti fino ad oggi è stato quella di veicoli completamente autonomi, privi anche di volante e pedali. Stando alle indiscrezioni, Google sarebbe però pronta ad abbandonare questa tecnologia in favore di qualcosa di più "semplice", una normale auto con integrate tecnologie di guida autonoma.

Il tutto passerebbe dalla collaborazione stretta con Fiat Chrysler, legata alle Pacifica e annunciata qualche mese fa. Le auto saranno usate per lo sviluppo delle self-driving che già il prossimo anno potrebbero essere impiegate per un servizio di ride-sharing autonomo.

A spingere verso questa direzione ci sarebbero il CEO di Alphabet Larry Page ed il CFO Ruth Porat, che avrebbero giudicato non praticabile la via di veicoli senza comandi manuali. A quanto pare non senza polemiche sia da coloro dentro la divisione che si occupa del progetto sia dal cofondatore Sergey Brin.

Forse è ancora presto per rimanere delusi per questo parziale abbandono in quanto il tutto deve ancora essere confermato ufficialmente.

Secondo la testata sarebbe comunque questione di ore.

Commenta