Google Fuchsia si allarga a nuovi dispositivi: ecco i candidati

Sperando che non ci saranno intoppi come accaduto per Nest Hub.
Google Fuchsia si allarga a nuovi dispositivi: ecco i candidati
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

Da qualche anno ormai si parla di Fuchsia OS, la nuova piattaforma software di Google che soltanto negli ultimi mesi ha visto una sorta di concretizzazione sul mercato. Fuchsia OS infatti è arrivato per alcuni dispositivi Google, come il Nest Hub, non senza qualche intoppo di troppo.

In questo nostro articolo abbiamo descritto come il Nest Hub di Google ha subito un netto calo delle performance dopo l'aggiornamento a Fuchsia OS, un calo che è tangibile nell'uso quotidiano purtroppo. In ogni caso, Google ora è pronta a espandere la famiglia di dispositivi smart con Fuchsia OS.

Stando infatti alla descrizione apposta alla posizione aperta da Google per il ruolo di Staff Software Engineer per dispositivi Fuchsia in Colorado, l'azienda è pronta a espandere la famiglia di dispositivi smart con Fuchsia dopo aver già distribuito il sistema operativo a milioni di device nel mondo. Di seguito riportiamo la descrizione:

In 2021 we shipped Fuchsia to millions of Google smart displays, now it's time to expand to additional smart devices and other form factors. Come join us and work on the next-generation Google operating system!

Although the first uses of Fuchsia are smart displays, we are working on expanding to additional form factors and use cases. The Fuchsia Devices team is responsible for making sure we can successfully apply the Fuchsia platform to real world products that make a difference to Google and our users.

Dunqua quali saranno i nuovi modelli che riceveranno Fuchsia OS? Google non ha fatto alcun riferimento specifico ma ci aspettiamo che Fuchsia OS arriverà su Nest Hub Max e sulla seconda generazione di Nest Hub. La descrizione relativa a un'altra posizione aperta da Google fa qualche riferimento in più, lasciando intendere che Fuchsia arriverà anche su dispositivi con fattori di forma diversi e sui dispositivi compatibili con il network Cast. Aspettiamoci dunque il suo arrivo anche su smart speaker e non solo.

Commenta