Google lancia nuovi dispositivi per Hangouts Meet e porta Jamboard in altre Paesi (ma non da noi) (foto)

Vezio Ceniccola

Ancora una volta Google continua a proprorre novità per Hangouts Meet, la suite di software per videoconferenze dedicata al mondo aziendale, grazie al lancio di nuovi strumenti hardware ad essa riservati e all’allargamento della commercializzazione per Jamboard.

Oltre ai dispositivi disponibili già nei mesi precedenti, come ad esempio una Chromebox a marchio ASUS, sono ora stati aggiunti un nuovo panello touchscreen per la visualizzazione e la gestione delle videochiamate, un altoparlante per microfono a 5 canali che riduce l’eco e i rumor di fondo e una videocamera con zoom ottico 10x, in grado di muoversi e spostare la visuale di ripresa.

Questi prodotti sono ora acquistabili in 14 Paesi del mondo, grazie all’aggiunta recente di Danimarca e Paesi Bassi tra le aree del mondo supportate dalla tecnologia Hangouts Meet.

LEGGI ANCHE: Hangouts Meet si allarga

Inoltre, come anticipato all’inizio, sono state introdotte alcune novità anche per la lavagna intelligente Jamboard, ora disponibile anche in Irlanda, Danimarca, Svezia, Norvegia, Finlandia, Paesi Bassi, Francia e Spagna, dopo essere già arrivata in precedenza in Regno Unito, Canada e Stati Uniti. Tra questi manca ancora l’Italia, ma c’è speranza per il futuro.

Sulla lavagna di Google è stata introdotta la nuova funzione AutoDraw, in grado di sostituire automaticamente i disegni a mano libera con immagini stock, sfruttando le potenzialità dell’intelligenza artificiale e del riconoscimento visivo.

Via: 9to5Google