I Google Home hanno già superato le vendite di smart speaker Amazon, altro che secondo posto (forse) (foto)

Matteo Bottin

Si sa, gli analisti raramente forniscono dati che sono d’accordo con i report di altre aziende. Strategy Analytics giusto venerdì scorso aveva riportato come si, le vendite di smart speaker targati Google erano cresciute esponenzialmente, ma erano ancora dietro a quelle di Amazon. Oggi, Canalys, vuole andare contro questa tesi.

Il settore degli smart speaker è “il segmento di tecnologia con la crescita più rapida al mondo”, con un bel +210% delle spedizioni del Q1 2018 rispetto lo stesso periodo dell’anno scorso. Ovviamente le spedizioni di dispositivi non corrispondono a numero di speaker comprati dai consumatori, ma possono dare una indicazione a grandi linee di come si sta muovendo il mercato.

Ma passiamo ai numeri: secondo Canalys, Google ha spedito 3,2 milioni di Home e Home Mini (Home Max non viene menzionato), contro i 2,5 milioni di dispositivi Echo di Amazon. Unrisultato non da poco, che porta lo share di Google al 36,2% mentre Amazon si deve “accontentare” del 27,7%. L’anno scorso Amazon deteneva il 79,6%, mentre Google appena il 19,3%.

Un po’ più sotto troviamo le compagnie cinesi, che hanno spedito un discreto numero di dispositivi grazie a acquisti “nazionali”: Alibaba ha piazzato 1,1 milioni di speaker Tmall Genie, e Xiaomi ne ha spediti 600.000. Apple invece non ha lasciato il segno, ed è inglobata nel dimenticato 17,3% degli “Altri” (anche se gli HomePod sono al terzo posto per vendite negli Stati Uniti).

Secondo Canalys il “successo” di Google sta nel canale di vendita: spesso i venditori tendono a preferire gli speaker di Google perché Amazon è un diretto competitor. Sinceramente ci sembra una ipotesi un po’ “tirata”, ma questa è la tesi fornita.

Parlando di zone di vendita, il mercato più fiorente è negli Stati Uniti (grazie anche alla maggior versatilità degli speaker in lingua inglese), mentre parecchio sotto troviamo Cina e Corea del Sud. Quest’ultima, con 700.000 spedizioni, ha ottenuto il terzo posto, scalzando il Regno Unito. E voi, cosa ne pensate degli smart speaker? Li usate?

 

Via: Venture BeatFonte: Canalys