Google Home promemoria

Google Home riesce a capire in quale stanza vi trovate per migliorare la gestione delle luci connesse

Vincenzo Ronca

Google Home è uno strumento dalle grandi potenzialità in termini di domotica, potenzialmente può controllare e gestire tutti gli oggetti connessi nella vostra casa, a patto che siano compatibili. Questo è il caso del sistema d’illuminazione connesso, la cui gestione acquisisce molto più senso grazie all’ultima funzionalità che verrà integrata in Google Home.

Per alcuni utenti di Google Home è stata rilasciata una nuova funzionalità in fase di test per lo speaker intelligente, la quale lo rende capace di capire da quale stanza si pronuncia il comando di gestione alla lampadine connesse. In questo modo qualsiasi comando relativo alle luci verrà applicato soltanto alle luci presenti nella stanza in cui è stato pronunciato.

LEGGI ANCHE: Google Wifi, la recensione

Questo a patto che siano state assegnate le stanze mediante l’app Google Home e che nella stanza nella quale si pronuncia il comando sia stata assegnata almeno una lampada. Google stessa ha confermato il test di questa funzionalità per alcuni utenti, spiegando che è ancora possibile generalizzare il comando di gestione delle luci a tutto il sistema presente in casa.

Stando a quanto comunicato da Google, la nuova funzionalità potrebbe essere estesa a tutti gli utenti Google Home in futuro. Vi aggiorneremo appena emergeranno novità in tal senso.

Via: Android Police
  • Federico Bassan

    mah……. non so, penso che google home sia ancora acerbo, o forse non integra pienamente tutti i comandi dei.singoli produttori.
    io ho tutti i lampadari gestiti dai sonoff basic, e a dir la verità ho dovuto usare servizi esterni da google per la gestione ‘complessa’ delle luci, per esempio ho dovuto creare un comando per spegnere tutte le luci in casa, escluse quelle esterne, prima di andare a letto
    Oppure non ‘capisce’ il comando accendi la luce della cucina E la luce in sala, devo chiedergli di accendere la luce in cucina e poi di accendere la luce in sala..

    • Bietto

      è vero, ma se hai google home in ogni stanza è comodo dire “ehi google spegni le luci”.
      senza specificare la stanza.