Google cerca ingegneri esperti di sensori tattili: nuovo indizio su Google Home touch?

Edoardo Carlo Ceretti

Da pochi giorni, Google ha pubblicato una nuova offerta di lavoro su LinkedIn, volta a reclutare un nuovo personale di ingegneri, esperti nell’ambito dello sviluppo di dispositivi sensibili al tocco. Molti hanno interpretato questa mossa come un indizio circa l’intensificazione dei progetti di Google per la creazione di un dispositivo Google Home dotato di touchscreen.

In effetti, in tale ambito Google potrebbe aver bisogno di forze fresche – e, soprattutto, maggiori competenze – dopo la figuraccia fatta con Home Mini, la cui superficie touchscreen è stata progettata così male da costringere Big G a disabilitarla permanentemente su tutte le unità –tramite un aggiornamento software – perché metteva in pericolo la privacy degli utenti (per maggiori informazioni sull’argomento, consultate il nostro articolo a riguardo).

LEGGI ANCHE: Google Home Mini, la recensione

Google vorrà dunque rifarsi, ma anche rilanciare la sfida ad Amazon – l’assistente vocale Alexa rappresenta uno dei maggiori rivali nel settore – che ha già presentato da più di sei mesi Echo Show, uno smart speaker dotato di un pannello touchscreen da 7″, decisamente più sofisticato dell’attuale proposta del gigante di Mountain View.

Via: The VergeFonte: Google (LinkedIn)