Il Google I/O 2020 non s’ha da fare, nemmeno online

Edoardo Carlo Ceretti Big G annuncia la cancellazione definitiva dell'evento.

Che l’edizione 2020 del Google I/O non si sarebbe tenuta nella consueta e suggestiva location del Shoreline Amphiteatre di Mountain View – né in nessun altro luogo fisico – era noto sin dall’inizio di questo mese di marzo, ma in molti speravano che le tante novità targate Big G sarebbero state mostrate al grande pubblico per mezzo di un evento online. E invece, non sarà così.

Tramite una nota comparsa sul sito ufficiale dedicato all’evento, il gigante californiano ha comunicato la cancellazione definitiva del Google I/O 2020, al fine di tutelare la salute dei propri dipendenti, ormai in tutto il mondo – Stati Uniti compresi – relegati allo smart working, a causa dell’emergenza COVID-19.

LEGGI ANCHE: L’emergenza frena anche l’incessantismo di Google

Sebbene non ne faccia menzione esplicitamente, è probabile che Google ritenesse un evento in streaming un palliativo non all’altezza della situazione, dunque potrebbe limitarsi a qualche annuncio separato, per le novità più impellenti, rimandando tutte le altre a tempi più propizi.