Grazie a Google i chatbot non saranno più gli stessi: LaMDA vi farà conversare meglio con l'AI

Grazie a Google i chatbot non saranno più gli stessi: LaMDA vi farà conversare meglio con l'AI
Vezio Ceniccola
Vezio Ceniccola

LaMDA è una nuova tecnologia per la comprensione del linguaggio, lanciata pochi minuti fa sul palco dell'annuale Google I/O. Grazie agli ultimi ritrovati in materia di machine learning, l'azienda di Mountain View è riuscita a realizzare un nuovo strumento per la gestione delle conversazioni, capace di interpretare frasi complesse e rispondere in maniera rapida e naturale.

L'acronimo LaMDA sta ad indicare "Language Model for Dialogue Applications".

Come si capisce sin dal nome, si tratta di un nuovo modello dedicato al miglioramento di strumenti come chatbot e applicazioni dedicate alla conversazione. La base di partenza è la rete neurale Transformer, già utilizzata da altri protocolli simili. La differenza con altri modelli già esistenti è che LaMDA è specializzato nel dialogo e riconosce il contesto delle frasi, in modo da dare il giusto senso ad ogni parola, fornendo risposte che abbiano la giusta consapevolezza e specificità.

Ovviamente Google si è preoccupata anche della correttezza e della qualità delle risposte fornite da LaMDA, che devono essere anche interessanti per l'utente. Lo scopo è quello di ridurre al minimo il rischio di incomprensioni e dare informazioni chiare e precise in ogni contesto.

Le possibilità di LaMDA sembrano molto interessanti e possono essere integrate in molti strumenti, dai già citati chatbot agli assistenti vocali. Avere uno strumento in grado di capire il contesto nelle conversazioni aperte – che possono abbracciare vari argomenti allo stesso tempo – è un passo in avanti molto importante per il miglioramento delle conversazioni con le intelligenze artificiali. Il gap tra le conversazioni con umani e quelle con AI si sta accorciando sempre di più, dunque aspettatevi assistenti sempre più smart e conversazioni sempre più naturali nei prossimi anni.

Fonte: Google

Commenta