Google lancia Tables: come organizzare al meglio il lavoro di gruppo, soprattutto in tempi di pandemia (foto)

Vincenzo Ronca La novità Tables è stata annunciata esclusivamente per gli utenti statunitensi al momento.

Il lavoro di gruppo su progetti condivisi implica sempre alcune problematiche di sincronizzazione, coordinamento e divisione dei compiti tra membri del team. Per questo esistono diverse piattaforme che offrono la possibilità di organizzare il lavoro condiviso. Tra queste d’ora in poi ci sarà anche quella appena lanciata da Google.

Si chiama Tables la novità appena svelata in fase beta da Google. Si tratta di uno strumento disponibile tramite web browser che offre la possibilità di organizzare il lavoro in team secondo la divisione in task e sotto task. Per ognuno dei task creati è possibile impostare delle scadenze e dei membri del team assegnati. Ogni membro del team può accedere al progetto su Tables tramite il suo classico account Google o lavorativo.

LEGGI ANCHE: le novità Netflix di ottobre 2020

Per ognuno dei task creati è possibile anche tenere traccia dei progressi raggiunti dal team assegnato ad esso in relazione alla scadenza. Tables di Google arriva dalla sezione Area 120 di BigG, la sua parte di team che lavora a soluzioni particolarmente sperimentali e innovative.

Tables è attualmente disponibile esclusivamente per gli utenti statunitensi. Sarà possibile accedervi tramite la versione free, che include diverse limitazioni sui task generabili e non solo, e la versione Business che prevede una tariffa di 10$ al mese per ogni utente registrato (con 3 mesi di prova gratuita). Non sappiamo se BigG ha in mente di lanciare Tables anche in Europa in un secondo momento.

Fonte: Google