Google parla di Fuchsia, ma non nel modo in cui vorremmo

Enrico Paccusse

Durante il programma del Google I/O 2019 c’è stato uno spazio dedicato interamente a Flutter, un progetto open source dedicato allo sviluppo di interfacce grafiche native per Android e iOS, che ha già riscosso molto successo tra gli sviluppatori di applicazioni.

Dopo la presentazione, in un articolo pubblicato da Kevin Moore, product manager di Google, per approfondire le dinamiche di Flutter viene ribadito che, oltre ad essere valido per Android ed iOS, questo framework è in realtà funzionante anche per altri sistemi operativi, come Windows, Mac, Raspberry Pi e, dulcis in fundo, Fuchsia.

LEGGI ANCHE: Tutte le novità di Android 10 Q

Se però state aspettando chissà quale annuncio, rimarrete delusi, perché alle domande riguardanti Fuchsia fatte a seguito della pubblicazione, Google non ha voluto rispondere ufficialmente. Sembra quindi che neanche il 2019 sarà l’anno di Fuchsia, come alcuni di noi speravano. In compenso, continua ad aumentare la suspense per questo sistema operativo “universale”.

Via: 9to5google