Google promette che le interazioni con Assistant saranno "più fluide, più rapide e più accurate"

Ma non sono le uniche novità in arrivo: AMP negli smart display, giochi e tanto altro
Google promette che le interazioni con Assistant saranno "più fluide, più rapide e più accurate"
Matteo Bottin
Matteo Bottin

Google ha annunciato interessanti novità per Assistant, le quali spaziano dalle capacità degli smart display a nuovi strumenti per gli sviluppatori. Parliamo di novità marginali ma che potrebbero migliorare sensibilmente l'esperienza d'uso.

La prima riguarda le pagine AMP (Accelerated Mobile Pages), ovvero quelle che possono essere caricate più velocemente focalizzandosi maggiormente sul contenuto, più che sulla pagina stessa. Quest'estate gli Smart Display con Assistant saranno in grado di accedere gli articoli AMP e mostrarli sullo schermo.

Google ha poi apportato piccoli miglioramenti alla piattaforma che permettono di interagire più facilmente con l'assistente vocale: Home Storage è una funzionalità che permette agli sviluppatori di ottenere informazioni dettagliate riguardo le interazioni dell'utente con lo Smart Display, come la possibilità di salvare i punteggi dei giochi tra i membri della stessa casa.

Parliamo in particolare delle Media API e del Continuous Match Mode.

Parlando sempre degli sviluppatori, l'azienda ha fornito nuovi strumenti per creare nuovi contenuti. Tra questi citiamo Action Builder, un tool completamente online che si integra con Action Console e permette di "costruire, debuggare, testare, lanciare e analizzare" le proprie azioni, tutte nello stesso punto.

Commenta