Google risolve il pericoloso bug zero-day che affliggeva Chrome: aggiornamento ora disponibile per tutti

Giovanni Bortolan

A quanto pare certe cose ritornano con una certa ciclicità. Come successe l’anno scorso (nello stesso periodo), Google ha rilasciato una versione del suo browser Chrome contentente 3 vulnerabilità, di cui una grave di tipo zero-day. Questo tipo di debolezze si riferiscono a delle falle software sconosciute al produttore stesso, che pertanto le conosce da zero giorni (da qui il termine). La falla, classificata con il codice CVE-2020-6418, fu scoperta lo scorso 18 febbraio da un membro del team Google.

Malgrado non si sappia ancora come questa vulnerabilità sia stata usata dai malintenzionati si sa la causa: il tutto deriva da un errore logico all’interno di V8, uno dei componenti di Chrome; l’errore si concretizza quando il programma alloca o inizializza una risorsa come un puntatore, un oggetto o una variabile usando un tipo, ma accede successivamente a quella risorsa usando un tipo incompatibile con il tipo originale.

LEGGI ANCHE: Galaxy S20 Ultra è pronto per il primo aggiornamento

Google, per mettere una pezza a tutto ciò, ha appena rilasciato una nuova versione di Chrome (80.0.3987.122) che risolve tutte e tre le vulnerabilità presenti. Vi consigliamo di scaricarla ed installarla il prima possibile, onde evitare spiacevoli sorprese. Per farlo sarà sufficiente aprire questo indirizzo tramite Chrome, l’aggiornamento dovrebbe partire in automatico. In alternativa potete utilizzare l’installer offline presente qui.

Via: Neowin
  • Mezzina Francesco

    Ora c’ e’ il nuovo Edge chromium che e’ superiore,bye bye Google Chrome!